Vladimir Putin: l’agente segreto che è diventato presidente della Russia

Vladimir Putin nasce il 7 ottobre 1952 a Leningrado, oggi San Pietroburgo, in Russia. Nasce in una famiglia di classe operaia, è figlio di Vladimir Putin e Maria Ivanovna Shelomova. I risultati accademici di Vladimir non sono uno dei suoi punti di forza. l "boss" di Leningrado è invece molto sportivo: pratica judo e sambo, una disciplina di combattimento russa, che gli permette di partecipare a molte competizioni. A soli 16 anni sogna di essere il James Bond sovietico e prova a entrare nel KGB. Gli agenti ridono di lui e gli suggeriscono di finire gli studi. Sette anni dopo, appena laureato, Putin viene reclutato dal KGB, dove presta servizio per 15 anni. Nel 1983 sposa Ljudmila Škrebneva, con cui ha due figlie, Maria e Katerina. In quel periodo la sua carriera vede un'ascesa fulminea: prima ufficiale in Germania Est, diventa capo del Servizio di Sicurezza Federale a Mosca e poi Primo Ministro (1999). L'anno dopo il giovane Putin batte Boris Eltsin al primo turno, conquistando il Cremlino (53,4% voti). Nel 2014 il Presidente russo entra nella classifica delle persone più potenti al mondo di Forbes. Sei anni dopo, una riforma costituzionale gli consente di rimanere al potere fino al 2036. Ormai multimilionario, lo statista sa come soffocare ogni rancore zittendo gli avversari. Nostalgico della gloria dell'URSS, Putin non ha mai compreso il desiderio di democrazia degli ex stati satelliti. Il 24 febbraio 2022 invade l'Ucraina adducendo come motivi la "demilitarizzazione" e la "denazificazione". Un'operazione che minaccia fortemente gli altri stati dell'ex-URSS.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli