Voghera, Sala: nessun mio collaboratore ha o avrà con sé arma

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 22 lug. (askanews) - "Ovviamente la giustizia farà il suo corso però devo dire due cose molto precise: nessuna delle persone che lavora o che lavoreranno con me, andrà in giro con una pistola". Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a margine di un convegno organizzato dalla Fondazione Rava e dal Tribunale per i minorenni dopo l'uccisione a Voghera (Pavia) di un uomo a causa dei colpi di pistola sparati da un assessore comunale.

"In secondo luogo - ha aggiunto -, anche se fosse stato un incidente, nasce tutto dal fatto che uno la pistola ce l'ha in tasca, per cui direi innanzitutto che chi svolge una funzione pubblica, le pistole le lascia a casa anche se ha il porto d'armi. Le pistole possono essere nelle mani di chi è delegato per professione ad averle".

Quanto alla proposta del segretario del Pd, Enrico Letta, di bloccare il porto d'armi a privati per difesa personale ha proseguito: "Non lo so, bisogna ragionarci. Però mi sembra un tema un po' complesso che vada ragionato. Il problema è che uno non si deve portare in giro per strada le armi. È un buon punto su cui partire".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli