Volkswagen: fatturato 9 mesi -16,7% a 155 mld, ripresa in III trim

Lzp
·3 minuto per la lettura

Milano, 29 ott. (askanews) - L'andamento del gruppo Volkswagen è stato "fortemente impattato" dall'epidemia di Covid-19 nei primi nove mesi del 2020, ma ha registrato un notevole recupero nel terzo trimestre: il calo delle consegne, del fatturato e dei profitti a fine settembre è stato molto più contenuto rispetto ai dati di metà anno. Le consegne ai clienti nei primi nove mesi del 2020, si legge in una nota, sono diminuite del 18,7% rispetto all'anno precedente, con 6,5 (8,0) milioni di veicoli, con una contrazione del 16,7% del fatturato, che si è attestato a 155,5 (186,6) miliardi di euro. A fine settembre, il risultato operativo al lordo delle voci straordinarie è stato pari a 2,4 (14,8) miliardi di euro. Il calo significativo rispetto all'anno precedente è imputabile principalmente ai minori volumi di vendita dovuti alla netta diminuzione della domanda, in modo particolare nel secondo trimestre. Le voci straordinarie relative alla questione Diesel hanno pesato sull'utile operativo per -0,7 (-1,3) miliardi di euro. Gli utili al lordo delle imposte sono calati a 2,3 (14,6) miliardi di euro. Per la Divisione Automotive, il flusso di cassa netto positivo di 1,4 (8,6) miliardi di euro è riflesso anche nella normalizzazione del capitale circolante nel terzo trimestre. La liquidità netta è cresciuta a 24,8 miliardi di euro, mentre il collocamento di titoli ibridi ha rafforzato la base patrimoniale che ha permesso la distribuzione di dividendi per 2,4 miliardi di euro a ottobre. "L'attività del gruppo Volkswagen è stata fortemente impattata dall'epidemia di Covid-19 nei primi nove mesi del 2020. Allo stesso tempo, il chiaro trend di recupero del terzo trimestre mostra quanto solidamente sia posizionata la nostra Azienda. Non solo abbiamo tenuto sotto controllo i pesanti effetti della pandemia e ottenuto un ritorno alla redditività, ma in questa situazione complessa siamo anche riusciti a fare significativi passi avanti nell'implementazione della nostra strategia, per esempio espandendo ulteriormente la mobilità elettrica e rafforzando le nostre competenze digitali, e mantenendo il margine finanziario necessario per investimenti ingenti in futuro. A seconda dello sviluppo della pandemia, siamo cautamente ottimisti di essere in grado di continuare a stabilizzare il business nel resto dell'anno e di porre il Gruppo Volkswagen su una solida base per il futuro", ha dichiarato Frank Witter, membro del Cda Volkswagen. Per il 2020 Il gruppo si aspetta che le consegne ai clienti diminuiranno significativamente rispetto all'anno precedente a causa della pandemia in corso. Le sfide deriveranno soprattutto dall'aumento della concorrenza, dalla volatilità dei mercati delle materie prime e dei cambi, e dalle normative più stringenti in materia di emissioni. Si prevede che il fatturato del gruppo Volkswagen cali significativamente rispetto allo scorso anno, per gli effetti della pandemia. In generale il risultato operativo 2020 al lordo e al netto delle voci straordinarie sarà "significativamente inferiore" a quello dell'anno precedente, "ma comunque in territorio positivo". Le spese per ricerca e sviluppo (R&D) e il capex saranno inferiori in termini assoluti rispetto al 2019. Tenendo conto del calo della domanda, di ulteriori uscite legate alla questione Diesel e ad acquisizioni e fusioni, si prevede che il flusso di cassa netto del 2020 sia positivo, anche se decisamente inferiore a quello del 2019.