Volkswagen prevede sei stabilimenti europei per produzione batterie entro 2030

·1 minuto per la lettura
Il logo Volkswagen su un veicolo prodotto a Shanghai

FRANCOFORTE (Reuters) - Volkswagen prevede di avere entro il 2030 sei stabilimenti in Europa per la produzione di batterie per assicurare la fornitura per le ambizioni del secondo gruppo automobilistico mondiale sul mercato dei veicoli elettrici.

Gli stabilimenti, che saranno costruiti attraverso partnership, avranno una capacità di produzione di 240 gigawattora all'anno, dice la società.

"L'E-mobility è diventata un'attività 'core' per noi. Stiamo integrando sistematicamente fasi addizionali nella catena del valore", ha detto il Ceo Herbert Diess durante il Power Day di Volkswagen.

"Ci assicureremo una pole position a lungo termine nella corsa per le migliori batterie e per un miglior servizio ai clienti nell'era della mobilità a zero emissioni", ha aggiunto Diess.

Il gruppo ha affermato anche di voler entrare in partnership con la major petrolifera BP e con Enel e Iberdrola per espandere l'infrastruttura di ricarica per veicoli elettrici, vista ancora come uno dei maggiori ostacoli verso l'adozione di massa delle vetture elettriche.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)