Volkswagen raggiunge accordo con sindacato IG Metall , +2,3% salari da 2022

·1 minuto per la lettura
Il logo Volkswagen su una vettura a Shanghai

BERLINO (Reuters) - Volkswagen ha siglato un accordo con il sindacato IG Metall sulle retribuzioni del personale, ha detto a Reuters una portavoce della prima casa automobilistica europea.

Nel dettaglio l'accordo prevede un incremento del 2,3% delle retribuzioni a partire dal 2022 per circa 120.000 dipendenti. È previsto inoltre a giugno un pagamento una tantum di 1.000 euro a fronte dell'emergenza coronavirus.

IG Metall aveva richiesto un aumento del 4% e il mese scorso ha rifiutato l'offerta di Volkswagen, che consisteva in un pagamento di 250 euro per il primo semestre del 2021 e un aumento della retribuzione dell'1,2% per il 2022.

In borsa Volkswagen ha visto il titolo aumentare il valore di oltre la metà, riuscendo a superare l'impatto della pandemia di coronavirus e della scarsa disponibilità di semiconduttori in tutto il mondo che ha colpito il settore auto.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)