Volo MH17, sentenza accolta con soddisfazione dai parenti delle vittime

I parenti delle vittime hanno accolto con soddisfazione la condanna all'ergastolo di tre uomini per l'abbattimento del volo MH17 della Malaysia Airlines nel 2014, in cui morirono 298 persone nei cieli dell'Ucraina.

"Trovo sia una sentenza ben equilibrata - dice Piet Ploeg, presidente della MH17 Air Disaster Foundation - dice molto sull'evoluzione dello Stato russo.

Direi anche che è equilibrata perché uno dei sospettati ha ottenuto l'assoluzione e gli altri la più alta possibile punizione: è stato un processo equo, un verdetto ben equilibrato e ponderato.

Volevamo ottenere giustizia, abbiamo ottenuto giustizia".

Patrick Post/Copyright 2022 The AP. All rights reserved.
AP Photo - Patrick Post/Copyright 2022 The AP. All rights reserved.

Alcuni dei parenti non hanno potuto trattenere sollievo e commozione, dopo oltre otto anni di attesa della giustizia.

"Sono davvero molto felice - dice Ria van der Steen, parente di alcune delle vittime dell'MH17 - stavo guidando qui stamattina e me lo sentivo già.

Ho avuto quella bella sensazione per tutta la settimana che sarebbero stati condannati i colpevoli, quindi sì, meglio di così non poteva andare in questo momento!".

Il Boeing abbattuto nel luglio 2014 sorvolava l'Ucraina orientale, che era già nel mezzo di un grave conflitto armato.

Quattro imputati, tre cittadini russi e un ucraino, sono stati processati in contumacia, uno di essi è stato assolto.