Volotea con Dante Aeronautical per sviluppo aereo ibrido elettrico

Red

Roma, 4 set. (askanews) - Volotea , la compagnia aerea che collega medie e piccole destinazioni in Europa, ha raggiunto un accordo con DANTE Aeronautical per lo sviluppo di un aeromobile ibrido-elettrico per il trasporto passeggeri. Volotea collaborerà con DANTE a un progetto a lungo termine per la configurazione di un piccolo velivolo ibrido-elettrico all'avanguardia, adatto a operare nel prossimo decennio rotte molto corte, ad oggi inesistenti. Al progetto, guidato da DANTE Aeronautical, partecipano, oltre a Volotea, l'Instituto de Empresa in Spagna, ALTRAN in Europa, l'Università di Sydney e l'Università di Adelaide in Australia.

Il progetto- spiega Volotea - intende potenziare lo sviluppo economico di ambienti rurali e destinazioni turistiche sottoservite da mezzi di trasporto. Il nuovo aeromobile sarà in grado di collegare località di piccole e medie dimensioni, operando così rotte solitamente non redditizie per gli aerei tradizionali e offrendo alternative dove non sono disponibili altri mezzi di trasporto. Inoltre, il nuovo prototipo ridurrà le emissioni in modo significativo, grazie all'utilizzo di motori alimentati da energia elettrica accumulata da batterie o generata a bordo con motori a combustione interna a elevata efficienza.

Gli obiettivi green del settore, come la riduzione delle emissioni di CO2 del 50% entro il 2050 (rispetto ai livelli del 2005) auspicata da IATA, potranno essere raggiunti solamente con un radicale cambiamento. L'introduzione di tecnologie alternative ai motori tradizionali e alle turbo eliche è fondamentale per questo scopo. "Come parte della nostra policy di eco-sostenibilità, Volotea collaborerà attivamente con DANTE Aeronautical allo sviluppo di questo aeromobile ibrido-elettrico al fine di supportare la riduzione delle emissioni e l'inquinamento acustico dovuto alle operazioni di volo. Volotea fornirà a DANTE analisi di mercato e dati tecnici. Gli ingegneri e gli specialisti commerciali di Volotea sono stati incaricati di valutare quest'opportunità di mercato e, allo stesso tempo, di fornire supporto tecnico", ha dichiarato Carlos Muñoz, presidente e fondatore di Volotea.

DANTE è una start-up del settore aerospaziale, presente sia in Spagna sia in Australia, creata per innovare il settore degli aeromobili, grazie all'integrazione di avanzate tecnologie manifatturiere e impianti aerodinamici alimentati a elettricità. Per questo DANTE ha dato il via alla progettazione di aeromobili, da 19 a 35 passeggeri, alimentati da Distributed Electric Propulsion (DEP), batterie per l'accumulo di energia e un turbogeneratore a combustione interna con funzione di range extender.

"Se vogliamo rendere più sostenibile il mondo dell'aviazione, dobbiamo trovare il giusto compromesso tra obiettivi ambiziosi di riduzione delle emissioni e proposte economiche realistiche. Un aereo completamente elettrico è un obiettivo molto ambizioso a lungo termine, ma avrà un impatto minimo nel breve termine se si tratta di un prodotto di nicchia solo per persone facoltose. I propulsori elettrici con estensioni ibride supplementari rappresentano, invece, un'opportunità concreta di ridurre drasticamente le emissioni a breve termine, perché consentono l'approccio a un nuovo mercato del trasporto aereo regionale, porta a porta, con costi competitivi. In DANTE stiamo lavorando alla giusta tecnologia e Volotea sta mostrando l'entusiasmo e l'interesse per trasformare tutto ciò in una realtà commerciale", ha commentato Miguel Madinabeitia, co-fondatore di DANTE Aeronautical.

DANTE collaborerà con Volotea per definire insieme le specifiche di questo futuro nuovo mezzo di trasporto passeggeri, studiando come meglio adattare il prototipo ai mercati e alle rotte in cui la nuova tecnologia potrebbe essere introdotta in futuro. Per avere conferma delle opportunità di mercato, DANTE e Volotea lavoreranno a stretto contatto e, insieme a Business School come l'Instituto de Empresa in Spagna o all'Università di Adelaide in Australia, valuteranno e stimeranno insieme il nuovo segmento del trasporto aereo che potrebbe generare profitto e concretizzare migliaia di posti di lavoro.

Dopo aver completato con successo questa prima fase, DANTE entrerà nella progettazione dettagliata e nella produzione di un prototipo in scala che sarà sottoposto a test di volo prima della sua completa industrializzazione e futura commercializzazione. Volotea e DANTE si aspettano che il loro velivolo ibrido sarà una realtà commerciale entro la metà del prossimo decennio. Una configurazione preliminare è già in corso e DANTE lavorerà nei prossimi mesi con importanti organizzazioni ingegneristiche e di ricerca aerospaziali, come ALTRAN in Europa e l'Università di Sydney in Australia, per convalidare tutte le ipotesi tecniche e avere già un progetto alla base di una futura fase di flight test.