Volvo: nonostante crisi chip nel 2021 vendite +5,6%, ma a dicembre -18,1%

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 10 gen. – (Adnkronos) – La crisi dei semiconduttori ha impattato sulle vendite di Volvo Cars che però è riuscita a chiudere il 2021 con vendite in aumento del 5,6% sull'anno precedente, sfiorando quota 700 mila unità a livello globale. Peraltro delle 698.693 vetture vendute nell'intero esercizio 2021 la quota dei modelli elettrificati è salita grazie a vendite della linea Recharge – con propulsione completamente elettrica o ibrida plug-in – cresciute del 63,9% su base annua, arrivando a coprire il 27% del volume totale delle vendite della Casa svedese. A livello geografico negli Usa nel 2021 Volvo ha venduto 122.173 vetture lo scorso anno (+10,9%) mentre in in Cina le vendite si sono attestate a quota 171.676 (+3,0%). L'Europa si conferma principale mercato con vendite in aumento dell'1,8% raggiungendo 293.471 unità grazie alla forte domanda di modelli Recharge che hanno coperto a dicembre quasi il 60% del totale. Volvo segnala poi un balzo (+316%) delle vendite di auto online , grazie alla somma di un aumento della domanda da parte dei clienti e un potenziamento dell'offerta in un maggior numero di mercati.

Il risultato positivo dell'intero esercizio sconta però il segno meno di dicembre quando Volvo Cars ha consegnato 64.436 auto a privati, in calo del 18,1% rispetto allo stesso mese del 2020. A livello globale, la XC60 ha continuato ad essere il modello più venduto per la Casa svedese nel 2021, con 215.635 esemplari venduti (nel 2020 erano stati 191.696) , seguita dalla XC40 con 201.037 unità.

Dopo la 'resilienza' dimostrata nel 2021, peraltro, la casa svedese si prepara a un importante passaggio con l'uscita di scena – dopo 10 anni – dello svedese Håkan Samuelsson. Al suo posto, a partire dal prossimo 21 marzo Jim Rowan, manager senza esperienze nel settore automobilistico, già Ceo del gruppo Dyson. Una nomina che – ha spiegato la casa – "è il risultato di uno scrupoloso processo di ricerca volto a garantire la continuità della forte leadership di Volvo Cars attraverso un Ceo che abbia una solida esperienza nell'ambito del software, della trasformazione digitale e dei prodotti di consumo innovativi". Samuelsson per il momento resterà Presidente di Polestar Automotive Holding accompagnandola fino al termine della fase di SPAC. Si prevede infatti che la società si quoterà al Nasdaq nel corso di quest'anno, come già annunciato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli