Von der Leyen risponde a Biden: "Lo stop ai brevetti non risolve il problema"

·1 minuto per la lettura

AGI - "Dobbiamo aprire alla discussione sulla deroga dei brevetti per la produzione dei vaccini contro il Covid-19 ma questo non risolverà il problema, non c'è porterà una singola dose nel breve termine". Lo ha dichiarato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, al termine del Social summit di Porto, rispondendo al presidente Usa Joe Biden che nei giorni scorsi aveva aperto alla possibilità di sospendere i brevetti per la produzione di vaccini. 

"Finora sono state esportate 200 milioni di dosi di vaccino contro il Covid-19 dall'Ue e la stessa quantità è stata consegnate nell'Ue. Invitiamo tutti quelli che sono impegnati nel dibattito sulla deroga dei brevetti a fare come noi ed esportare un'importante quantità delle dosi che producono", ha aggiunto von der Leyen.  "L'Ue è l'unica regione democratica di del mondo che sta esportando a larga scala" le dosi di vaccino contro il Covid-19.

"Circa metà delle dosi che vengono prodotte in Europa vengono esportate verso quasi 90 Paesi, compreso il meccanismo Covax", ha continuato la presidente della Commissione Ue, che conclude: "Dobbiamo investire nella capacita' di produzione non solo in Ue ma investire ad esempio nella produzione in Africa per aumentare la capacità produttiva".

 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli