Von der Leyen cerca soluzione a mancata nomina commissario Gb

Loc

Bruxelles, 14 nov. (askanews) - L'obiettivo della presidente eletta della nuova Commissione europea, Ursula von der Leyen, resta quello di entrare in funzione il primo dicembre, nonostante la risposta negativa da parte del governo di Londra alla richiesta di indicare al più presto un commissario europeo di nazionalità britannica. Lo ha affermato la vice portavoce capo della futura Commissione europea Dana Spinant, rispondendo alle domande della stampa oggi a Bruxelles.

"Posso confermarvi che abbiamo ricevuto una lettera ieri sera dal governo di Londra in cui si spiega che non presenterà un candidato per il posto di commissario di nazionalità britannica, perché c'è una prassi pre-elettorale nel Regno Unito secondo cui le autorità, normalmente, non devono fare proposte o nomine per candidati a posti in istituzioni internazionali, comprese quelle europee", ha riferito Spinant. (Segue)