Von der Leyen: la campagna di vaccinazione in Europa inizierà prima del nuovo anno

·1 minuto per la lettura

AGI - La situazione legata alla pandemia di Covid-19 "resta grave" in Europa, ma "i primi cittadini europei potrebbero essere vaccinati prima della fine di dicembre, si vede la luce in fondo al tunnel". Lo dice la presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, intervenendo al Parlamento europeo. 

"So che chi ha negozi, bar, ristoranti vuole la fine delle misure di confinamento ma dobbiamo trarre insegnamento dal passato per evitare di ripetere gli stessi errori e un rilassamento troppo celere ed eccessivo diventa un rischio per una nuova ondata dopo Natale. Settimane fa io dicevo che questo Natale sarà diverso ma questo sarà anche un modo di dimostrare solidarietà agli altri Stati membri". 

Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea

"La situazione della pandemia resta grave con quasi 3.000 morti al giorno" nell'Ue e "il Covid-19 è stata la prima causa di morte la scorsa settimana. Gli ospedali restano sotto stress e in alcune regioni anche i reparti di terapia intensiva sono sopraffatti", ha aggiunto la presidente.

"So che chi ha negozi, bar, ristoranti vuole la fine delle misure di confinamento ma dobbiamo trarre insegnamento dal passato per evitare di ripetere gli stessi errori" e "un rilassamento troppo celere ed eccessivo diventa un rischio per una nuova ondata dopo Natale" ha aggiunto, "Settimane fa io dicevo che questo Natale sarà diverso - ha concluso sul tema - ma questo sarà anche un modo di dimostrare solidarietà agli altri Stati membri".