Von der Leyen: In interesse Paesi Ue presentare in tempo recovery plan - Repubblica

·1 minuto per la lettura
la presidente della Commissione Ue, Ursula von Der Leyen, a Bruxelles

ROMA (Reuters) - I paesi Ue stanno lavorando alacremente per la presentazione dei recovery plan nazionali ed è loro interesse farlo in tempo per ottenere i fondi.

Lo ha detto la presidente della Commissione Ue, Ursula von Der Leyen, in una intervista a Repubblica e altri giornali, alla domanda se fosse preoccupata che la crisi politica che ha investito l'Italia potesse ritardare la presentazione del piano.

"Mi aspetto che gli stati membri ratificheranno in tempo il Recovery perché è nel loro interesse farlo" e "apprezzo che i governi lavorino intensamente con noi per farsi trovare pronti. Se ci saranno difficoltà lo vedremo alla fine".

Von Der Leyen ha confermato l'obiettivo di vaccinare il 70% della popolazione europea adulta entro l’estate nonostante i tagli nelle consegne delle dosi da parte di AstraZeneca e si aspetta che l'azienda anglo-svedese rispetti gli impegni contrattuali.

"Noi ci aspettiamo che AstraZeneca rispetti gli obblighi contrattuali, che recuperi le dosi tagliate nel primo trimestre".

Da AstraZeneca arriveranno a marzo 23 milioni di vaccini e in totale per i prossimi due mesi saranno 40 milioni, dice.

Nel secondo trimestre dell'anno spiega che è previsto l'arrivo nell'Unione di 300 milioni di dosi da Pfizer, Moderna e la stessa Astrazeneca. Poi, se arriverà l'autorizzazione, ci saranno a disposizione altre 80 milioni di fiale da Johnson&Johnson e Curevac.

(Stefano Bernabei, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)