Von der Leyen: "Lavorare a riforme ambiziose"

webinfo@adnkronos.com

Bruxelles sollecita all'Italia "riforme ambiziose" per sostenere la ripresa economica dopo la crisi provocata dalla pandemia di coronavirus. In un passaggio del suo discorso in apertura degli Stati generali, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha detto: "Mentre investiamo per disegnare l'economia del futuro, dobbiamo anche lavorare a riforme ambiziose, per assicurare che i nostri investimenti rispondano ai bisogni ed alle aspettative dei cittadini. Le riforme porteranno la ripresa". 

La presidente della Commissione europea - riconoscendo al governo italiano di aver preso "misure coraggiose, chiedendo alle gente di stare a casa per lunghe settimane e mesi " - cita il piano di rilancio cui sta lavorando il premier Giuseppe Conte, che parla della "necessità di ridurre la burocrazia, di rendere più efficiente il settore pubblico, di assicurare che i lavori pubblici siano al riparo dal crimine organizzato: la capacità e la qualità dell'amministrazione pubblica italiana sarà essenziale, in modo che si possa fare buon uso delle nuove risorse del Next generation Eu". 

"Noi tutti - sottolinea - comprendiamo che la ripresa sarà una sfida generazionale, non solo per l'Italia per l'Europa intera. Oggi posso dire, lo spirito dei fondatori è tornato, l'Europa è tornata. L'Europa s'è desta". 

"Il mercato del lavoro presenta delle sfide - continua von der Leyen nel suo intervento agli Stati generali, l'occupazione femminile e giovanile è troppo bassa, tutti noi sappiamo che non si può costruire un'economia di successo senza donne e giovani". E, ancora, la presidente della Commissione europea sottolinea la necessità di "una sostanziale riforma del fisco e di un più efficace sistema della giustizia, che è cruciale per le imprese italiane di tutte le dimensioni". 

"Giuseppe - conclude von der Leyen rivolta a Conte - non potrei essere più d'accordo con le tue parole, 'questo è il momento di alzare la testa e guardare al futuro'. Non dobbiamo solo ripristinare lo status quo, questo non ha mai funzionato". 

Il Netx generation Eu messo in campo dalla Commissione europea per rispondere alla crisi provocata dalla pandemia di coronavirus rappresenta "un'opportunità unica per l'Italia", rispondendo alle "sfide di lunga data" che riguardano l'economia del Paese. E "aprirà la strada ad una ripresa economica duratura, adesso sta a voi far sì che questo accada", è l'incoraggiamento ribadito poi da von der Leyen che ha espresso il suo ringraziamento al premier Giuseppe Conte "per il paziente lavoro per rimettere insieme il Paese" più colpito in Europa dalla pandemia. 

"Next generation Eu - ha ribadito von der Leyen - è una chance per l'Italia e per l'Europa per decidere quale debba essere il nostro futuro". Nel corso degli anni, ha riconosciuto la presidente della Commissione europea, "l'Italia ha sempre sorpreso il mondo, vi siete risollevati dalle crisi più profonde, avete preservato la nostra identità e le vostre tradizioni, mentre innovavate e vi reinventavate. Grazie a questo l'Italia ha oggi la seconda più grande base industriale in Europa. In tutto il mondo 'Made in Italy' significa bellezza e alta qualità". 

"Le decisioni di oggi - ha continuato von der Leyen - disegneranno l'Italia di domani. Questo è il momento per sviluppare ed attuare un efficace piano di rilancio. E la Commissione sarà con voi per sostenervi e accompagnarvi, attraverso le riforme, verso la ripresa. L'Europa ha bisogno di un'Italia forte al suo interno".