Von der Leyen: "A luglio il 70% adulti europei vaccinati"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

Vaccini Europa Covid, ecco i numeri. "Con gli enormi sforzi di Pfizer/BioNTech, sono ora fiduciosa che avremo dosi sufficienti per vaccinare il 70% della popolazione adulta dell'Ue già in luglio" dice la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, in visita allo stabilimento di Pfizer a Puurs, nelle Fiandre, in Belgio. E' la prima volta che von der Leyen parla di luglio come obiettivo: finora si era limitata a indicare come termine la fine dell'estate. Il commissario all'Industria Thierry Breton aveva già parlato di luglio, ma non von der Leyen. "Questa settimana abbiamo superato i 150 milioni di dosi consegnate. Abbiamo superato 123 milioni di vaccinazioni. Siamo tra i primi tre per le vaccinazioni, dopo Usa e Cina".

L'Europa "produce vaccini per gli europei e per il resto del mondo: abbiamo esportato 155 milioni di dosi di vaccini anti-Covid in oltre 87 Paesi in tutto il mondo da dicembre ad oggi. Abbiamo esportato tanto quanto abbiamo consegnato ai Paesi Ue: siamo la farmacia del mondo". "Noi europei ne siamo orgogliosi, perché tutti sappiamo che nessuno sarà al sicuro finché non lo saremo tutti. E invitiamo gli altri ad unirsi a noi".

"La campagna vaccinale è sulla buona strada. Sì, abbiamo avuto dei ritardi e delle strozzature, ma abbiamo potuto superarle grazie ad un portafoglio robusto e anche grazie a fornitori forti e affidabili come BioNTech/Pfizer. Il vaccino più usato nell'Ue è quello prodotto proprio qui a Puurs, in Belgio, una vera potenza vaccinale". Il vaccino BioNTech/Pfizer "è stato realizzato in meno di un anno. In appena un anno questo stabilimento produrrà un miliardo di dosi. L'Ema ha appena approvato l'aumento della capacità produttiva di questo sito di un ulteriore 20%, cosa che lo renderà uno dei maggiori siti per il fill and finish in Europa". "Voglio ringraziare i lavoratori di questo sito per i loro straordinari sforzi, che producono vaccini per l'Europa e per il resto del mondo. Questo posto è un simbolo per l'apertura dell'Europa, che produce vaccini per sé e per il resto del mondo".