Von der Leyen: pagare gas in rubli violerebbe sanzioni a Russia

featured 1601406
featured 1601406

Roma, 27 apr. (askanews) – La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha avvertito che pagare il gas russo in rubli, come richiesto dal Cremlino, violerebbe le sanzioni. A meno che un contratto di fornitura sia denominato in rubli – ha detto – le aziende europee non devono piegarsi alla pressione di pagare in valuta russa. “Questo sarebbe una violazione delle sanzioni, quindi un alto rischio per le aziende”. Von der Leyen ha anche sottolineato come la strategia russa di cercare di dividere i paesi dell’Ue si stia rivelando fallimentare. Polonia e Bulgaria infatti hanno ricevuto il gas dai paesi vicini dopo che il gigante energetico statale russo Gazprom ha chiuso i rubinetti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli