Von der Leyen: preoccupata dai drastici tagli al bilancio Ue

Von der Leyen: preoccupata dai drastici tagli al bilancio Ue

Bruxelles, 4 dic. (askanews) – La neopresidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, durante la sua prima conferenza stampa a Bruxelles dopo il suo insediamento, si è detta “preoccupata dai tagli drastici” al quadro di bilancio pluriennale dell’Ue per il periodo 2021-2027, contenuti nella proposta negoziale della presidenza di turno finlandese del Consiglio Ue.

“Sono preoccupata per i tagli drastici rispetto alla proposta iniziale della Commissione – ha detto – forti tagli che toccano obiettivi chiave e strategici della nostra agenda in particolare Frontex (l’Agenzia per le frontiere esterne), la Difesa, il digitale, la trasformazione ‘verde’ dell’economia”.

Von der Leyen ha sottolineato l’importanza di guardare ai risultati che si vogliono conseguire. “Credo che le risorse della proposta finlandese non siano abbastanza. Se vogliamo essere seri, dobbiamo investire”, ha aggiunto.

Ora la palla passa al Consiglio europeo. “Ha adottato un’agenda strategica che va nella stessa direzione delle priorità della Commissione – ha spiegato la presidente – e questo deve riflettersi nella proposta negoziale. Il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, condurrà ora i negoziati fra i governi degli Stati membri, con l’obiettivo di arrivare a un accordo all’inizio dell’anno prossimo”.