Voto a 16 anni, critiche a Letta ma lui: "Era una proposta della Lega"

webinfo@adnkronos.com

"A chi, da account con simboli leghisti, sta criticando e dileggiando la proposta del voto ai sedicenni faccio solo notare che nel 2015 la Lega Nord presentò proposta di legge costituzionale per introdurlo ". Lo scrive Enrico Letta su Twitter dove tra favorevoli e contrari tiene banco il dibattito sull'abbassamento dell'età del voto rilanciato dall'esponente Pd in un'intervista a 'Repubblica'. 

 

Tra i big la proposta Letta incassa il plauso social di Carlo Calenda ("giusto dare il voto ai sedicenni per una regione semplice: il peso degli elettori meno giovani è preponderante e questo incide su una politica troppo a breve termine", twitta il transfugo Pd) e del verde Angelo Bonelli ("bravo Enrico Letta, noi Verdi abbiamo presentato una proposta di legge di iniziativa popolare") ma la bocciatura secca di Mario Monti ("sono dell'opinione opposta a quella di Letta"). 

 

 

Il dibattito, certamente non nuovo sulla possibilità di votare prima di aver compiuto 18 anni, si 'contende' sui social anche la paternità dell'idea con chi la vuole attribuita ai pentastellati, con Grillo prima e Toninelli poi.