## Voto Commissione von der Leyen, compatti a favore Ppe, S&D e Re

Loc

Strasburgo, 27 nov. (askanews) - Dall'analisi del voto con cui la plenaria del Parlamento europeo ha approvato (con 461 voti a favore, 157 contrari e 89 astensioni) oggi a Strasburgo, la sua fiducia alla nuova Commissione europea di Ursula von der Leyen, emerge una compattezza sorprendente dei tre gruppi politici maggiori che sostengono il nuovo Esecutivo comunitario, rispetto a quanto era successo al voto di luglio per l'elezione (con soli 383 voti) della sola von der Leyen.

Si può parlare di unità assoluta del Ppe (tutti favorevoli), e di compattezza molto forte da parte dei liberali di Renew Europe (solo quattro astenuti, tutti gli altri a favore), e anche da parte del gruppo S&D (quattro astenuti, un contrario e tutti gli altri favorevoli).

Sul fronte opposto, assolutamente unito è stato il gruppo sovranista e nazionalista di Id, a cui appartiene la Lega, che, come aveva annunciato il capogruppo Marco Zanni, ha votato tutto contro la fiducia. Abbastanza compatto anche il gruppo della Sinistra unitaria europea (Gue) con un favorevole, un astenuto e tutti gli altri contro la fiducia. (Segue)