Voto piattaforma Rousseau, il quesito non sarà sull’accordo Pd-M5s

Voto piattaforma Rousseau accordo Pd-M5s

Gli iscritti al M5s saranno chiamati a esprimersi via web sul nascente governo Conte bis. Lo ha confermato lo stesso leader pentastellato Luigi Di Maio. Ma, a sorpresa, il voto sulla piattaforma Rousseau – tanto discusso nei delicati giorni della crisi di governo – non verterà sulla sull’eventualità di stringere un accordo con il Partito Democratico.

Voto piattaforma Rousseau

Il vicepremier uscente Luigi Di Maio ha fatto sapere, tramite un comunicato, che il voto sulla piattaforma Rousseau sarà indetto “alla fine del percorso, entro la prossima settimana”. I militanti del Movimento non avranno però alcuna voce in capitolo sull’accordo Pd-M5s. L’intesa è stata infatti ormai confermata dalle parti in causa durante le consultazioni al Quirinale e il presidente Sergio Mattarella ha incaricato Giuseppe Conte di formare un nuovo governo sulla base dell’alleanza giallorossa.

Il voto verterà invece sui dieci punti presentati da Di Maio e dalla delegazione grillina al termine del primo turno di consultazioni al Colle. “Il M5s ha messo sul piatto dieci punti per l’Italia, come base per qualsiasi discussione“, ricorda il leader del Movimento. “Il confronto tra le forze politiche su questa base sarà portato avanti dal presidente del Consiglio incaricato dal presidente Mattarella. Alla fine di questo percorso ci sarà una proposta di progetto di governo che sarà stata condivisa tra le forze politiche che intendono entrare in maggioranza. Prima di sottoporla al Presidente della Repubblica, questa proposta sarà votata online su Rousseau dagli iscritti del M5s. Solo se il voto sarà positivo la proposta di progetto di governo sarà supportata dal M5s. Il voto dovrebbe avvenire entro la prossima settimana. Gli iscritti al M5s hanno e avranno sempre l’ultima parola”.