Voto piattaforma Rousseau, M5s: “Attacco hacker? Una bufala”

Voto piattaforma Rousseau, M5s: “Attacco hacker? Una bufala”

Come ribadito dal M5s durante la giornata di oggi 29 Agosto 2019, il voto sulla piattaforma Rousseau non si baratta. La presunta notizia di un hackeraggio alla piattaforma è stata prontamente smentita.

Attacco hacker alla piattaforma Rousseau

Il Movimento 5 Stelle attraverso una nota ha smentito il presunto hackeraggio alla piattaforma di voto Rousseau: “In merito alla notizia di oggi di un presunto hackeraggio su Rousseau, ringraziamo chi ha dimostrato che si tratta di un’enorme fake news. Siamo di fronte ad un nuovo fenomeno. Siamo passati dagli hackers ai fakers che usano Photoshop per mandare in giro immagini di hackeraggi inesistenti. Grazie alla comunità di professionisti seri che si è attivata dandoci feedback importanti per la sicurezza di Rousseau”.

Inoltre il presidente della Commissione parlamentare Antimafia ed esponente del M5S Nicola Morra ha aggiunto ai microfoni di Sky Tg24 il perfetto funzionamento della piattaforma: “Il quesito su Rousseau verrà formulato in funzione di quello che sta avvenendo in questi giorni e in queste ore. Posso garantire che ci sarà lo sforzo massimo di rendere il quesito neutro. Rifarsi a Rousseau è per me doveroso, perché se sono stato eletto in Senato è perché ho accettato che la piattaforma Rousseau, di cui tanti dicono male, promuovesse degli esercizi di democrazia diretta”.

Il voto sulla piattaforma Rousseau

La prima nota del giorno sul blog del M5s, ribadisce l’intenzione di proseguire con il voto sulla piattaforma Rousseau: “Far votare i propri iscritti sulle scelte fondamentali per l’Italia è il metodo del MoVimento 5 Stelle. Rappresenta da sempre il nostro valore fondante ed è altamente democratico“.