Vuole disarmare un vigile, collega gli morde il braccio

Stava tentando il suicidio quando gli agenti sono intervenuti per farlo desistere. Allora l'uomo, un 45enne incensurato, ha reagito aggredendoli e provando a disarmare uno dei due poliziotti, ma è stato bloccato dalla vigilessa che l'ha morso al braccio.

VIDEO: Milano, litiga col tassista e gli stacca a morsi l’orecchio

È successo a Rho, un comune vicino Milano, e a rendere nota la vicenda è stato Riccardo De Corato, assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia. Il 45enne era sul cavalcavia autostradale con l'intenzione di gettarsi quando sono arrivati Polizia locale e Carabinieri, allertati da alcuni cittadini. Sono intervenuti prontamente l'agente donna e un carabinierie, bloccati dall'uomo che pesa oltre cento chili. Di fronte ai calci e ai pugni del 45enne l'altro vigile ha deciso di intervenire. L'uomo però ha cercato di sottrargli la pistola dalla fondina, che per fortuna non si è aperta grazie alla chiusura di sicurezza ben salda.

LEGGI ANCHE: Vigilessa investita, stava svolgendo i rilievi dopo un incidente

Proprio allora la vigilessa ha pensato che l'unico modo che aveva a disposizione per fermarlo fosse morderlo. Solo così i tre agenti, con l'aiuto del secondo carabiniere della pattuglia, lo hanno ammanettato e portato all'ospedale di Rho per un Tso.