VW T-Roc ABT, sfida alla Golf GTI

feedback@motor1.com (Adriano Tosi)
ABT Volkswagen T-Roc

E’ leggermente meno potente della Golf (228 CV contro 245), ma conta sulla trazione integrale e sulla carrozzeria alta tanto di moda

Prendi una T-Roc, ma non una T-Roc normale, bensì quella creata appositamente per il lancio del modello, la Edition 190; 190 come i CV del motore 2.0 turbo benzina, abbinato alla trazione integrale 4Motion e ora non più a listino. Ecco, a questa T-Roc molto speciale fai una bella dose di anabolizzanti ed ecco la T-Roc by ABT, il tuner iper specializzato sulle vetture del Gruppo Volkswagen.

228 CV grazie all’ABT Engine Control

L’elettronica, sviluppata internamente dagli ingegneri di ABT, permette al 4 cilindri a iniezione diretta di fare un salto di 38 CV (+20%, per un totale di 228), mentre la coppia tocca quota 360 Nm. La Golf GTI fa segnare rispettivamente 245 CV e 370 Nm. Non si conoscono invece i dati relativi alle prestazioni, ma è saranno di sicuro inferiori a quelle della Golf GTI, che tocca i 250 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi.

Trazione integrale e assetto rivisto

Se il cronometro decreta presumibilmente la “vittoria” della Golf GTI, va detto però che la T-Roc ha dalla sua la trazione integrale, che potrebbe rivelarsi l’arma segreta per regalare un handling insospettabile alla seconda, in virtù anche delle modifiche all’assetto. Su questa T-Roc molto particolare sono stati montati molle ABT, che abbassano la macchina di 3,5 cm davanti e 4 dietro, oltre a offrire una taratura più rigida; i cerchi sono disponibili con raggio da 18, 19 e 20 pollici.