Wagoneer e Grand Wagoneer, premium Jeep

Red
·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 15 mar. (askanews) - "Siamo pronti a iniziare una nuova entusiasmante avventura con un modello che ha scritto alcune delle pagine più iconiche della storia dell'automobile americana". Così Christian Meunier, amministratore delegato del marchio Jeep, gruppo Stellantis, annuncia il ritorno di Wagoneer e Grand Wagoneer, due modelli iconici per il marchio, suv premium.

Wagoneer è progettato per competere nel segmento principale dei suv di grandi dimensioni, grazie alla possibilità di ospitare fino a otto passeggeri e una capacità di traino tra le migliori della categoria (fino a 10 quintali). Grand Wagoneer, invece, se la batterà direttamente nel segmento più lussuoso.

Personalizzazioni per tutti i gusti Dal punto di vista estetico, i modelli Wagoneer sono dotati di fari a Led, fendinebbia e gradino laterale standard, mentre Grand Wagoneer è caratterizzato da un tetto nero bicolore, cofano e griglia anteriore distintive, illuminazione a Led premium esclusiva e gradini laterali retrattili elettrici come equipaggiamento standard. Wagoneer viene fornito di serie con cerchi da 20 pollici, ma come optional sono disponibili anche da 22 pollici verniciati lucidi. Su Grand Wagoneer, invece, possono essere scelte quattro diverse finiture e trame, con un copriruota tridimensionale che evidenzia il logo. Tra i colori a scelta, per entrambi, sono disponibili Diamond Black, Bright White, Luxury White, Silver Zynith, Baltic Grey, Velvet Red e River Rock Blue. Per i modelli Grand Wagoneer anche Midnight Sky Blue, Rocky Mountain Green e Ember Red.

Lo stile americano si ritrova anche negli interni. L'originale Grand Wagoneer presentava notoriamente un ampio uso di legno e questo dettaglio si ritrova anche nella nuova versione con inserti in noce satinato in abbondanza, intarsiato in metallo sul lato passeggero del cruscotto. Tutti i modelli offrono sedili rivestiti in pelle di serie a 12 regolazioni con impostazioni di memoria. L'alluminio è un altro materiale scelto per rifinire gli altoparlanti e le prese d'aria ed esalta la consolle centrale con display touchscreen da 10,1 o 12 pollici attraverso cui si può gestire il nuovo infotainment Uconnect 5, che sfrutta il sistema audio McIntosh. Il software è basato su Android e gli aggiornamenti sono garantiti over-the-air. Disponibile anche Alexa, Apple CarPlay e Android Auto ed è garantita anche la connessione internet 4G. Oltre alla ricarica wireless, Wagoneer e Grand Wagoner dispongono di 11 porte usb.

Sicurezza alla guida Wagoneer e Grand Wagoneer offrono più di 120 funzionalità di sicurezza alla guida. Tra queste, troviamo la frenata di emergenza automatica con rilevamento pedoni e ciclisti, il controllo adattivo della velocità, la gestione attiva della corsia, il monitoraggio degli angoli ciechi, i sensori di assistenza al parcheggio, il freno di stazionamento elettrico e lo specchietto retrovisore digitale.

Tre i sistemi 4x4 disponibili (Quadra-Trac I, Quadra-Trac II e Quadra-Drive II) abbinato a quello di gestione della trazione Selec-Terrain di serie con cinque impostazioni di guida. Auto: si adatta automaticamente a qualsiasi situazione su strada o fuoristrada; Sport: offre maggiore prestazioni su asfalto; Roccia: il sistema di sospensioni pneumatiche Quadra-Lift si solleva fino a un'altezza massima di 25 centimetri; Neve: la trazione del veicolo si regola per le massime prestazioni su strade innevate; Sabbia / Fango: il controllo della trazione è sensibile allo slittamento delle ruote.

V8 mild hybrid per Wagoneer Il Wagoneer 2022 monta il motore V8 da 5,7 litri equipaggiato con tecnologia mild hybrid eTorque da 48 volt e 392 cavalli di potenza, mentre il Grand Wagoneer 2022 è spinto da un V8 da 6,4 litri che eroga 471 cavalli. Entrambi sono gestiti da una trasmissione automatica TorqueFlite a otto velocità. I modelli sono disponibili in tre varianti: Serie I, Serie II e Serie III e sono costruiti a Warren, nel Michigan. Arriveranno negli showroom americani a partire dalla seconda metà del 2021, con prezzi a partire da quasi 60mila dollari.