Wall Street chiude in pesante calo, Dow Jones -1,56%, Nasdaq -3%

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 28 giu. (askanews) - Chiusura di nuovo in profondo rosso a Wall Street, che nel pomeriggio ha drasticamente invertito la rotta rispetto ai tentativi di rialzo visti in apertura. Il Dow Jones ha siglato gli scambi con un meno 1,58%, l'S&P 500 ha lasciato sul terreno il 2,01% e il Nasdaq ha registrato un crollo del 2,98%.

A giugno la fiducia dei consumatori americani è calata più del previsto, a 98,7 punti da 103,2 di maggio assegnato, mentre si trascinano le ostilità in Ucraina e le tensioni con la Russia sulle sanzioni, che il G7 intende aumentare mentre hanno ripreso a rincarare i prezzi del petrolio.

In generale si continua a temere che il persistere dell'alta inflazione - e l'indice del Conference Board stima che risulterà dell'8% a giugno, massimo dal 1987 - spinga la Federal Reserve a insistere con il suo energico inasprimento monetario. Intanto le nuove strozzature nelle catene di approvvigionamenti globali, causate dai lockdown in Cina contribuiscono ad alimentare i timori di rallentamento/recessione dell'economia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli