Wanda Nara a rischia multa: il tuffo “proibito” nella Grotta Azzurra di Capri

·1 minuto per la lettura
wanda nara
wanda nara

Wanda Nara è stata ospite nei giorni scorsi della splendida Costiera amalfitana insieme al marito Mauro Icardi e alla sua prole. Arrivata nella meravigliosa Capri, la procuratrice sportiva si è fatta ovviamente subito immortalare in video e foto sui suoi profili social. Tra questi, tuttavia, uno potrebbe costarle molto caro: vediamo dunque perché.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

In alcune Storie su Instagram pubblicate pochi giorni fa, Wanda Nara si è lasciata riprendere con in sottofondo la celebre canzone “Volare” di Domenico Modugno. Nella clip in questione si vede la popolare showgirl mentre si gode un bagno nelle acque cristalline della rinomata Grotta Azzurra, che sono però interdette alla balneazione. A qualche metro da lei, si vedono anche i traghettatori che l’aspettano, ben sapendo del gesto “illegale” della bombastica argentina.

Wanda Nara: il tuffo vietato nella Grotta Azzurra

L’area della Grotta Azzurra di Capri è difatti considerata un sito museale alquanto delicato. Oltre a questo, una precisa ordinanza della Capitaneria di Porto di Napoli prevede il divieto di farvi il bagno per motivi di sicurezza, dal momento che la corrente e la risacca sono pericolose per i bagnanti che entrano o escono dalla grotta a nuoto.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Le sanzioni previste sono dunque molto salate. Si va dai 1000 a 3000 euro di multa, ma nonostante questo deterrente sono ancora molti quelli che non resistono alla bellezza di quel mare da sogno, sfidando le norme pur di farvi un tuffo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli