Wanda Nara si scaglia contro i giornalisti: “Tutto ha un limite. Non devo niente a nessuno!”

Luca Russo

Wanda Nara non ci sta. Nella giornata di ieri la bella moglie (e agente) di Mauro Icardi, che si trovava ad uno spettacolo per bambini insieme alla sorella, alla figlia e alla nipote, ha praticamente snobbato un gruppo di giornalisti presenti che hanno provato ad intervistarla al termine dell'evento. Sin da subito non c'è stato nulla da fare: in tempi brevi  Wanda è corsa insieme a Zaira (la sorella, ndr) e le bambine verso il taxi che le attendeva. 

La vicenda è sembrata abbastanza ordinaria, nel senso che quando si tratta di persone così conosciute certe situazioni possono capitare, ma Wanda Nara non l'ha presa bene. Anzi, tramite un post pubblicato sul suo profilo Twitter ufficiale ha deciso di sfogarsi spiegando la situazione e scagliandosi contro i soggetti che l'hanno importunata dopo l'evento al quale ha partecipato. 





Questo il post completo (e tradotto in italiano) pubblicato da Wanda Nara:  “Tutto molto divertente, ci sono un sacco di argomenti di cui parlare. Ma tutto ha un limite e il diritto dei giornalisti finisce il giorno in cui decido di uscire con le mie figlie a Buenos Aires per uno spettacolo teatrale dedicato ai bambini e decido di dedicarmi a loro e a mia nipote in una sera d’estate. Probabilmente pensano di aver fatto molto per me, ma io non devo niente a nessuno, ho dato a loro un sacco di temi di cui parlare. Reali, inventati, trasformati. Dare altri spunti? Ma se poi li invade odio rancore e invidia… Mi dispiace per i nuovi giornalisti, o per coloro che cercano di essere diversi, ma tra così tanti giornalisti per me è difficile fare distinzioni ”.