Weber: "Con Putin ci parla Draghi e non Salvini"

no credit

AGI - "Il dialogo con Putin non è un problema, anche in tempo di guerra bisogna parlarsi. Ma va fatto in un contesto diplomatico, tra pari. È una responsabilità dei capi di Stato e di Governo, in questo caso è una responsabilità di Draghi". Lo ha dichiarato il neo presidente del Partito popolare europeo (Ppe), Manfred Weber, in un'intervista all'AGI. "Il dialogo non dev'essere una piattaforma di campagna politica", ha aggiunto.

"Con Draghi l'Italia è tornata al tavolo dell'Unione europea. La sua uscita dalla crisi e il suo ambizioso percorso di riforme è modello per altri Stati Ue", ha spiegato.

E ancora: "Draghi appoggia, come ha dichiarato al Parlamento di Strasburgo, la riforma dei trattati dell'Unione e penso che l'Italia avrà ruolo centrale nel futuro".

 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli