Weekend di temporali e neve

webinfo@adnkronos.com

Il tempo sull'Italia continua a mantenersi ancora un po’ instabile, soprattutto sulle aree tirreniche centro-meridionali, poi nel corso del fine settimana è atteso un nuovo peggioramento.Dalla seconda parte di sabato "il vortice di bassa pressione collocato tra la Francia e la Spagna comincerà ad inviare masse d'aria più umida verso l'Italia - fanno sapere dal team de 'IlMeteo.it' -. Sabato si potranno godere parecchie ore di sole, minacciate solo dalla nebbia o dalle nubi basse sulla Val Padana e da qualche annuvolamento di passaggio al Sud, specie sui rilievi della Calabria. Per il resto il tempo ci regalerà ampi spazi di piacevole bel tempo". E dalla serata "si avvertiranno i primi segnali dell'annunciato peggioramento. Le nubi torneranno a farsi minacciose sul Nord-ovest dove già nel corso della notte successiva potrà cadere qualche debole pioggia". 

DOMENICA - Il vero peggioramento giungerà l'1 dicembre, "quando l'atmosfera tornerà a farsi assai capricciosa, carica di nubi pronte a rovesciare nuove e importanti piogge, nevicate sui monti e anche alcuni temporali. A farne le spese saranno ancora una volta le regioni del Nord, con fenomeni diffusi praticamente su tutti i settori a partire da Ovest verso Est".NEVE E BORA - "Tornerà a cadere la neve sui rilievi alpini a partire dagli 800 metri di quello centro-occidentale, ai 1.000-1.200 metri del Triveneto, ma fino in valle sull’Alto Adige" fanno sapere gli esperti, che annunciano inoltre "l’arrivo di un periodo decisamente più freddo a partire da martedì 3 dicembre quando faranno il loro ingresso impetuosi venti di Bora".