WhatsApp oggi funziona dopo down. Problemi risolti per Instagram e Facebook

·1 minuto per la lettura

WhatsApp funziona oggi dopo il down e i problemi, ora risolti, che hanno bloccato anche Facebook e Instagram per quasi 7 ore. L'app di messaggistica, in tilt in Italia dalle 17.30 circa, torna utilizzabile poco prima dell'1 del 5 ottobre. "I servizi di messaggistica di WhatsApp sono stati pienamente ripristinati. Se per voi ancora non funziona, aspettate solo qualche minuto", scrive su Twitter il profilo @WABetainfo, una miniera di news e informazioni sull'app.

Poco dopo, il tweet di Mike Schroepfer, chief technology officer di Facebook: "I servizi di Facebook stanno tornando onlone ora. Potrebbe servire un po' di tempo per arrivare al 100%. Ad ogni impresa grande e piccola, ad ogni famiglia, ad ogni individuo che dipende da noi: mi dispiace", scrive.

“Ci scusiamo con chiunque non sia stato in grado di usare WhatsApp. Stiamo lentamente e attentamente ricominciando a far funzionare di nuovo WhatsApp”, twitta il profilo dell’applicazione.

La fumata bianca arriva dopo quasi 7 ore di #WhatsAppdown, #Facebookdown e #Instagramdown con hashtag in tendenza su Twitter. Il riavvio, attorno a mezzanotte, è stato inizialmente confermato dai messaggi di utenti di alcuni paesi - Germania, Azerbaigian, Pakistan - arriva dopo 5 ore di blackout generale, legato a problemi di rete. Secondo gli esperti di diverse aziende specializzate, il down sarebbe legati a problemi connessi ad un DNS, che traduce il nome dei siti web in un indirizzo Ip.

In Italia, l'allarme è scattato attorno alle 17.30. Il sito downdetector ha segnalato un'impennata di segnalazioni di disservizi e problemi da parte degli utenti. I problemi sono stati riscontrati a livello internazionale, come hanno evidenziato centinaia di migliaia di messaggi postati su Twitter.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli