Whirlpool: Consiglio Campania approva odg rilancio sito Napoli -3-

Aff

Napoli, 6 nov. (askanews) - A concludere il dibattito, il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca: "La vicenda parte da lontano con il problema dello stabilimento di Carinaro e con un piano industriale, che integrava ex Indesit con Whirpool, che è andato male. Nell'ottobre dello scorso anno, il Governo ha siglato una ipotesi di accordo, intanto c'è stata una contrazione del nostro mercato del 40% a fronte di costi di produzione del 30% più elevati rispetto ad altri territori".

"In questi mesi, - continua il governatore - non si è potuto discutere di un vero piano industriale perché si è parlato solo di vendere questo ramo d'azienda ad una società svizzera, che ha una capitalizzazione bassissima e alcuna credibilità sul mercato. Questa è l'iniziativa della Regione Campania: una Conferenza di Servizi per approvare un piano industriale alternativo, coinvolgendo Invitalia, Confindustria e i sindacati, e salvaguardia dei livelli occupazionali; venti milioni di euro per realizzare un Accordo di programma basato sul piano industriale serio, per coprire gli oneri sociali, per il credito di imposta e per incentivi all'investimento previsti nelle aree Zes" "Inoltre, un programma di formazione per la parte più giovane dei lavoratori Whirpool e di innovazione tecnologica per abbattere i costi di produzione. Un ventaglio di incentivi e di sostegno concreto per rendere plausibile un nuovo piano industriale di Whirpool" conclude De Luca