Whirlpool, de Magistris: governo abbia idee o sarà tragedia

Psc

Napoli, 10 feb. (askanews) - "Il Governo deve avere audacia, forza e idee, non possiamo stare fermi e aspettare che il tempo passi, altrimenti arriverà inesorabile il giorno della chiusura e sarà una tragedia". Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, è tornato a parlare della vertenza Whirlpool, nel giorno in cui i lavoratori hanno nuovamente manifestano sotto la prefettura. Il primo cittadino ha ricordate che il Comune, nelle scorse settimane, ha avanzato "proposte" e "indicato strade" per salvare i livelli occupazionali dalla delocalizzazione dello stabilimento di Napoli Est, ma ha aggiunto che "non bisogna approfittare della pazienza e del senso di responsabilità e di maturità dei lavoratori della Whirlpool e della stessa città. Noi non accetteremo questo destino come ineluttabile". "Il Governo ha aperto una trattativa, ma mi sembra che non riesca a indicare la strada della risoluzione", ha detto anche de Magistris secondo il quale resta "veramente grave" la scelta della Whirlpool di "lasciare aperte le altre sedi italiane e delocalizzare solo Napoli. Non è una necessità industriale, ma una scelta discrezionale che penalizza la città e il Mezzogiorno". "Il Governo - ha concluso il sindaco - deve indicare una strada, deve far valere il rispetto del contratto stipulato oltre un anno fa e far comprendere che se una multinazionale vuole lavorare in Italia deve rispettare gli accordi e la città".