Whirlpool Napoli, de Magistris: Governo si faccia rispettare

Aff

Napoli, 17 ott. (askanews) - "Si facessero rispettare, ma ad ogni modo noi sosterremo il Governo per qualsiasi azione vorrà mettere in campo per salvare la vita lavorativa di questi esseri umani". Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, sulla vicenda della Whirlpool di Napoli dove i lavoratori, secondo quanto annunciato dalla stessa azienda, chiuderà i battenti il prossimo 1 novembre, licenziando in tronco oltre 400 dipendenti. Per il sindaco della città metropolitana di Napoli "questa battaglia va vinta e bisogna far capire al Governo che è una battaglia della città ma anche del Paese. Perché un Governo che viene sbeffeggiato da una multinazionale che non rispetta un accordo non è una bella figura per il governo italiano e in particolare per il ministro Luigi Di Maio e il presidente del Consiglio i responsabili della firma di quell'accordo all'epoca".

De Magistris non nascone di "essere molto preoccupato" e annnuncia che verranno messe in campo "una serie di azioni e mobilitazioni". Sulla richiesta di essere ricevuto dal premier Conte "credo sia importante perché ci sono delle azioni in campo secondo me su cui si può lavorare per evitare la tragedia che è quella del licenziamento in tronco a partire dal primo novembre di oltre 400 lavoratori della whirlpool di Napoli, quindi stiamo facendo una pressione importante, credo che la città di Napoli si è schierata in modo forte, il sindaco lo sta facendo ogni giorno.