White House: positivo Mark Meadows e 4 membri del personale

·1 minuto per la lettura
casa bianca
casa bianca

Mentre negli Stati Uniti si scrutinano le ultime schede che, con il beneficio del dubbio, dovrebbero portare alla vittoria del democratico Joe Biden, la Casa Bianca si trova a fare i conti con un focolaio di coronavirus. Dopo il Presidente Trump, la moglie Melania e alcuni funzionari, sono risultati positivi all’infezione altri cinque membri dello staff.

Focolaio di coronavirus alla Casa Bianca

Si tratta del capo del personale della residenza presidenziale Mark Meadows, risultato positivo mercoledì 4 novembre, e di altri quattro colleghi. Uno di essi sarebbe il consigliere della campagna elettorale di Trump Nick Trainer. A riportare la notizia sono stati alcuni media americani spiegando che il primo aveva preso parte, la sera dell’Election Day, al party nella East Room della Casa Bianca insieme ad altri invitati tra cui il Presidente e la figlia Ivanka.

Un’occasione in cui l’uomo non indossava la mascherina. Così come poche ore prima quando si era recato alle spalle del tycoon a fare visita al quartier generale della campagna elettorale. Due giorni prima aveva inoltre accompagnato Trump agli ultimi eventi prima delle elezioni viaggiando a bordo del suo stesso Air Force One.

Non è ancora noto dove il collaboratore più vicino al Presidente uscente possa aver contratto l’infezione. Va sottolineato anche che, anche quando quest’ultimo era contagiato e ricoverato in ospedale, è sempre rimasto accanto a lui a lavorare nella stessa stanza di ospedale.