Whiteshark, la loro nuova canzone è "Stavolta no"

·2 minuto per la lettura
Whiteshark Stavolta no
Whiteshark Stavolta no

Comincia un capitolo tutto innovativo dei Whiteshark, che nell’intervista esclusiva hanno presentano il loro nuovo singolo, “Stavolta no”.

Whiteshark raccontano “Stavolta no”

“Stavolta no” è una traccia “flashback” che è una vera e propria presa di coscienza da parte dei Whiteshark, che sono Scave e Simoroy, alias Daniele Scavetta e Simone Filipazzi. Sono caduti molte volte, ma altrettante volte hanno saputo reagire e rialzarsi. Con questo progetto hanno deciso di guardare sé stessi nel profondo dell’animo, per imparare dal passato e non ricommettere gli errori già fatti. Così i due prendono consapevolezza di ciò che vogliono ottenere e si mettono in gioco per raggiungere i propri obiettivi.

Parlando del nuovo singolo, i due artisti hanno spiegato: “Nasce in maniera naturalissima. Abbiamo altri quattro brani nel cassetto, ma sapevamo che “Stavolta no” doveva essere il primo. Il singolo dà il via al nostro nuovo percorso. È una canzone adatta al periodo: stavolta non dobbiamo demordere o lasciarci dominare dagli eventi esterni. Il messaggio è molto chiaro e diretto: nonostante le mille cadute della vita, bisogna crederci sempre e continuare a perseguire i propri obiettivi. Se un sogno è così grande, non dobbiamo mai accantonarlo.

Whiteshark Stavolta no
Whiteshark Stavolta no

La vita spesso ferisce, ma “abbiamo imparato ad andare avanti, prendendo il positivo da ogni esperienza, senza mai lasciaci abbattere e senza demordere. Non è detto che cadendo una volta quella strada sia sbagliata: è l’esatto contrario. Se ci si crede, il risultato arriva”.

Quindi hanno sottolineato: “Noi siamo come lo squalo bianco. Abbiamo la sua stessa fame, cioè la determinazione nel raggiungere i nostri obiettivi, proprio come lo squalo testardamente cerca le sue prede senza mai voltarsi. Lo squalo, inoltre, non dorme mai: anche noi siamo sempre al lavoro.

Whiteshark Stavolta no
Whiteshark Stavolta no

Whiteshark, da “Stavolta no” ai prossimi progetti

Daniele Scavetta, in arte “Scave”, e Simone Filipazzi, in arte “Simoroy”, insieme formano il gruppo “Whiteshark”. Si conoscono per la prima volta a un contest live di Milano e successivamente si rincontrano in uno studio di registrazione a Muggiò (MB) per puro caso. Dopo un po’ di featuring reciproci con i nomi d’arte Scave e Simoroy nel 2018 decidono di formare il loro gruppo, esordendo con un EP di 4 tracce dal titolo “Quanto Basta”.

In seguito hanno presentato altri singoli, tra i quali “Accelera” in collaborazione con il noto rapper Vacca. Girando per la Lombardia, hanno avuto l’opportunità di aprire eventi importanti come il concerto di Shiva al Carroponte davanti a 3000 persone. L’idea del nome è presa dalla fame, dalla costanza e dalla determinazione con cui inseguono i loro obiettivi, perché lo “squalo bianco”, uno dei predatori più forti al mondo, non dorme mai. Inoltre, hanno iniziato a identificare i loro fan con lo slang “Brezis”, un nome nato quasi per caso durante una serata e insieme a loro stanno costruendo la “Brezis family”.

All’entusiasmo con il quale hanno presentato il nuovo singolo, “Stavolta no”, i Whiteshark svelano anche i progetti futuri. Infatti, hanno commentato: “Da ottobre a marzo ogni mese e mezzo circa uscirà una nostra canzone. Ogni brano seguirà un filo conduttore”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli