Wikipedia lancia nuova piattaforma contro fake news

Duccio Fumero
“Questa sarà la prima volta che i giornalisti professionisti e i citizen journalists lavoreranno fianco a fianco, alla pari, raccontando le storie quando accadono”

Si chiamerà WikiTribune e vi scriveranno solo giornalisti professionisti. E’ la nuova piattaforma che è stata annunciata ieri da Jimmy Wales, cioè il creatore di Wikipedia, diventata rapidamente l’enciclopedia online più ampia e letta al mondo. Il problema è che molte notizie riportate da Wikipedia sono “fake news”, con chiunque che può aggiornarlo e scriverlo. “Quando le notizie sono false e sono già fuori, di pubblico dominio, noi le correggiamo” ha dichiarato Wales, ma ovviamente non si possono tenere sotto controllo costante milioni di pagine in decine di lingue in tutto il mondo.

Da qui l’idea di creare una nuova piattaforma gratuita, ma non aperta a tutti, con solo giornalisti professionisti che vi possono scrivere, mentre i contenuti vengono poi validati da un gruppo di esperti. Wikitribune (stilizzato come WikiTRIBUNE) sarà un sito web di notizie in cui i giornalisti professionisti ricercano e segnalano novità, e i volontari curano gli articoli con bozze, verifica dei fatti e aggiunta delle fonti.

Jimmy Wales, co-fondatore di Wikipedia, ha annunciato il sito ieri, sottolineando che Wikitribune non è affiliato con Wikipedia o la sua organizzazione madre, la Fondazione Wikimedia. “Questa sarà la prima volta che i giornalisti professionisti e i citizen journalists lavoreranno fianco a fianco, alla pari, raccontando le storie quando accadono, modificandole in tempo reale e sostenuti da una comunità che controllerà tutti i fatti” ha dichiarato Wales. Wales vuole che il progetto contribuisca a combattere le fake news online, dichiarando che la decisione è nata quando ha sentito Kellyanne Conway parlare di “fatti alternativi” in televisione. La versione demo del sito è stata resa accessibile solo a un pubblico selezionato e sarà lanciata a maggio.

Da ieri, 25 aprile, WikiTribune ha aperto la sottoscrizione, chiedendo alla gente di fare donazioni, visto che il sito non avrà pubblicità. Per questo Wales chiede a chi vuole consultare WikiTribune di contribuire con 10/15 dollari al mese, in modo da garantire l’indipendenza dei giornalisti – non piegati al volere degli inserzionisti – e potendo così assumere almeno una decina di giornalisti (al momento sono 3 i giornalisti assunti). Giornalisti che, per ogni notizia pubblicata, dovranno allegare le fonti utilizzate, aggiungendo nel caso le trascrizioni o l’audio delle interviste.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità