"William e Harry hanno litigato ai funerali del nonno. Si sono urlati contro parole dolorose"

·1 minuto per la lettura
(Photo: WPA Pool via Getty Images)
(Photo: WPA Pool via Getty Images)

Non c’è stata tregua tra William e Harry, neanche ai funerali del nonno. Ad affermarlo è l’esperto reale Robert Lacey, autore di Battle of Brothers, che sarebbe venuto a conoscenza di un retroscena.

Se a favore di telecamere i due principi sono stati avvistati chiacchierare in maniera apparentemente serena, una volta entrati nel castello di Windsor avrebbero iniziato subito a litigare.

Il racconto è stato fornito a Lacey da un’amica di famiglia, che ha preferito però restare anonima: “Erano rabbiosi più che mai. Si sono urlati contro, faccia a faccia, parole davvero tristi e dolorose”.

Nel libro Battle of the Brothers, Lacey sostiene che il principe William decise di separare il suo casato da quello di Harry dopo una telefonata dai toni molto accesi nella quale i due fratelli parlarono di Meghan e dell’accusa di bullismo nei confronti di membri dello staff di Buckingham Palace nel 2018.

L’autore, scrive che William aveva l’impressione che Meghan fosse “ostile” al sistema reale e avesse pianificato di lasciare la monarchia fin dall’inizio per tornare negli Stati Uniti. L’ex attrice, si legge ancora nel libro che cita non meglio precisate fonti dello staff di Kensington Palace, “recitava la parte della vittima, ma era prepotente e sgarbata con il personale di corte, in linea con le abitudini di Hollywood”. Un modo di fare, si sostiene, che ha probabilmente trasmesso ad Harry, più di una volta pizzicato ad “urlare” ai suoi assistenti.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli