A Wimbledon esclusi tennisti russi e bielorussi, è primo torneo

·1 minuto per la lettura
featured 1598703
featured 1598703

Roma, 20 apr. (askanews) – Giocatori russi e bielorussi esclusi da Wimbledon, il prestigioso torneo di tennis del grande Slam, sull’erba di Londra. Lo hanno reso noto l’All England Club e il comitato organizzatore dei Championships in un comunicato ufficiale. “Nelle circostanze di tale aggressione militare ingiustificata e senza precedenti, sarebbe inaccettabile per il regime russo trarre qualsiasi beneficio dal coinvolgimento di giocatori russi o bielorussi nel torneo. È quindi nostra intenzione, con profondo rammarico, rifiutare le iscrizioni di giocatori russi e bielorussi al Championships 2022”.

Si tratta del primo torneo di tennis dall’inizio dell’invasione russa in Ucraina ad escludere giocatori russi e bielorussi. Il terzo slam della stagione, al via a fine giugno, non vedrà dunque la partecipazione di due tra i top30 Atp, il numero 2 Daniil Medvedev e il numero 8 Andrey Rublev; tra le donne, escluse la numero 4 Sabalenka e la ex n.1 Azarenka.

Al Rolex Montecarlo Masters 1000 invece, i giocatori russi erano stati ammessi, anche se senza bandiera – come previsto dalle linee guida del Comitato Internazionale Olimpico.

Agli Internazionali Bnl d’Italia di Roma, i giocatori russi potranno scendere in campo. Anche se dal presidente della Federtennis, Angelo Binaghi, è arrivata una dura condanna: “Per partecipare, per poter avere gli stessi diritti degli altri giocatori, un russo oggi deve prendere una posizione chiara, aperta e netta contro quello che sta facendo il suo paese in ucraina”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli