Wobi 2021, Banca Mediolanum incontra Amazon

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 9 nov. (Adnkronos) – L'edizione 2021 di Wobi, il World Business Forum che da oltre 15 anni rappresenta l'evento di riferimento per la business community italiana offre l'occasione per l'incontro e confronto tra Banca Mediolanum e Amazon, due realtà più vicine di quanto si possa pensare e che a loro modo hanno rivoluzionato i rispettivi settori di competenza.

"L'obiettivo di Banca Mediolanum è sempre stato quello di avere al centro del progetto il cliente – spiega Edoardo Fontana Rava, direttore sviluppo prodotti e modello di business di Banca Mediolanum – Pur essendo ossessionati dai numeri il nostro business si sviluppa attorno al cliente e non attorno al prodotto. Questa è una caratteristica che ci avvicina ad Amazon. Siamo l'unica rete in Italia ad avere una diversificazione così ampia delle sue attività che è frutto delle esigenze dei clienti e proprio questo ci ha permesso di creare una relazione di lungo periodo con i nostri clienti".

Per spiegare quanto sia importante per un'azienda avere una visione di lungo termine, Mariangela Marseglia, Vice President e Country Manager di Amazon Italia e Spagna, racconta: "Jeff Bezos, e con lui tutta l'azienda non si focalizza sui risultati solo del primo quarter futuro ma ragiona guardando anche ai prossimi 5 o addirittura 10 anni. Guardare solo al presente può influenzare le azioni di un'azienda magari portandola ad investire meno per ottenere un risultato positivo immediato. Questa è una cosa che noi non facciamo. Nei primi 10 anni abbiamo presentato a Wall Street dei profitti negativi, nonostante questo gli analisti e i finanziatori hanno creduto nell'azienda che alla fine ha iniziato a presentare quarter con degli utili interessanti".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli