A Wolfsburg la mostra fotografica "Italiani di Germania" -2-

Red/Coa

Roma, 13 set. (askanews) - Il sindaco Klaus Mohrs ha aperto la mostra, allestita in collaborazione con il locale Com.It.Es, l'Agenzia consolare d'Italia a Wolfsburg e con il sostegno del ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l'ambasciata d'Italia a Berlino e la città di Wolfsburg, ringraziando le istituzioni italiane che hanno scelto Wolfsburg per presentare questo progetto itinerante che sarà presentato in undici città tedesche.

Nelle parole del sindaco sono emersi in maniera inequivocabile i meriti e l'apprezzamento del lavoro dei cittadini italiani operosamente attivi alla nascita concreta, mattone per mattone, di questa città. Loro sono stati tra gli artefici, un vero motore di crescita economica e culturale del progresso di questa città. In mezzo secolo da "Gastarbeiter" sono diventati cittadini wolfsburghesi, contribuendo a dare vita e sostanza ad una composita comunità, che conta oltre cento rappresentanze e dove si materializza con rispetto reciproco quello spirito e quel sentimento europeo al quale si ispirarono i padri costituenti.(Segue)