World Car Awards, Akio Toyoda 'Persona dell'anno dell'auto 2021'

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Sotto la sua guida il gruppo nel 2020 è tornato al primo posto globale per le vendite, ma sta anche muovendosi nell'era della 'nuova mobilità' e ha iniziato la costruzione della Woven City, un prototipo di città del futuro. Sono molte le motivazioni che hanno portato ad attribuire ad Akio Toyoda, Presidente e Ceo di Toyota Motor Corporation , il riconoscimento di 'persona dell'anno dell’auto' a livello globale per il 2021, assegnato dalla giuria dei World Car Awards, composta da oltre 90 giornalisti internazionali.

Nel riconoscimento si sottolinea come "il carismatico Presidente e CEO di Toyota Motor Corporation da anni sta guidando con successo il processo di trasformazione dell’azienda. Nel 2020, sotto la sua guida, nonostante l’emergenza sanitaria da Covid-19, Toyota è riuscita mantenere la propria redditività e a proteggere i posti di lavoro dei suoi dipendenti in tutto il mondo".

Akio Toyoda è entrato a far parte di TMC nel 1984, dopo essersi laureato in giurisprudenza alla Keio University e aver conseguito un master in amministrazione aziendale presso il Babson College negli Stati Uniti. Dopo aver lavorato in diversi settori in Giappone e all'estero, è entrato a far parte del consiglio di amministrazione di TMC nel 2000. Successivamente ha ricoperto ruoli esecutivi prima di diventare Presidente di TMC nel 2009. Rivolgendosi alla giuria dei World Car Awards, Toyoda ha suggerito di "cambiare il titolo del premio da "persona" dell'anno dell'auto a "persone" dell'anno dell'auto, perché rappresenta lo sforzo collettivo di tutti i nostri dipendenti, concessionari e fornitori a livello globale, che hanno davvero reso Toyota quella che è oggi. E io, per primo, non potrei essere un CEO più fortunato o più grato".