Wp:Cia dietro società per sistemi cifrati, spiava nemici,alleati

A24/Pca

New York, 11 feb. (askanews) - Per oltre mezzo secolo, i governi di tutto il mondo si sono affidati a una società svizzera per i sistemi di cifratura che consentissero di tenere segrete le comunicazioni tra spie, soldati e diplomatici. La società, Crypto AG, ha guadagnato milioni di dollari vendendo i suoi prodotti a oltre 120 Stati, tra cui l'Iran, i Paesi sudamericani, nazioni con l'arma nucleare come India e Pakistan, persino il Vaticano.

Nessuno di questi clienti, però, sapeva che Crypto AG era segretamente di proprietà della Cia, che la gestiva insieme all'intelligence della Germania Ovest. A rivelarlo, in esclusiva, sono il Washington Post e la Zdf, la televisione pubblica tedesca. Sotto la sorveglianza della Cia erano finiti anche gli alleati, tra cui l'Italia.

I prodotti di Crypto sono ancora in uso in oltre una dozzina di Paesi, ma l'azienda è stata smembrata nel 2018. I suoi asset sono stati acquisiti da due aziende, CyOne Security e Crypto International.