X Factor 13, pagelle sesto live: Sfera Ebbasta insufficiente

X Factor 13

Doppia eliminazione per questo sesto live di X Factor 13 che non regala molte sorprese, di nuovo. Dopo la puntata di settimana scorsa in cui i cantanti hanno presentato i propri inediti, quella di ieri 28 novembre è stata la resa dei conti.

X Factor 13, sesto live: pagelle del padre

Alessandro Cattelan 4
Ironizzare sul fatto che ti vesti di merda non fa di te l’autoironico che vuoi darci a intendere, ma il narcisista che veste di merda. E il fatto che di questa orrida edizione di cui sei anche autore probabilmente resterà solo il ricordo dei tuoi vestiti di merda fa di te anche un pessimo autore. Ale, prendi esempio da Ibrahimovic, dacci un taglio spavaldo e vai a fare video motivazionali sui social, quel che potevi dire lì l’hai già detto.

Mara Maionchi 8
La presenza di Mara è stata quasi eversiva nella prima stagione di X Factor, una signora anziana che sacramentava in prima serata sulla rete nazionale. Oggi è invece rassicurante, perché sai che anche se il programma fa oggettivamente cagare almeno lei dice e fa cose condivisibili, a parte le scelte discutibili del repertorio dei cantanti. Come quando dice che Eugenio ha cantato di merda. Non so se a Mara fa piacere di essere diventata rassicurante. So che senza di lei XF imploderebbe più di quanto già non faccia.

Coso-li 2
Victoria Cabello. Alzi la mano chi si ricorda di quando anche Victoria Cabello è stata giudice di X Factor. Nessuno? Meglio così, avete un subconscio amorevole. Ecco, Coso-li farà quella fine lì, disperso in una parte della memoria che, come certi vecchi elettrodomestici infilati in cantina, non ricorderemo più se non al prossimo trasloco. Più inutile delle sue canzoni.

Malika Ayane 3
Chi invece faticheremo a dimenticare è Malika, la giudice più antipatica della storia dei talent. Ovvero, come prendere una carriera già alla frutta e finirla in mondovisione, come andare a fare seppuku in piazza, ma senza l’onore delle armi.

Samuel 6,5
In attesa di vederlo nei prossimi episodi di The Walking Dead, a febbraio, l’Alpha di questa edizione di XF, finalmente senza maschera nelle ultime due puntate, ha iniziato a fare fuori gli zombie. Nel mentre ha tirato fuori il remake collettivo di Microchip Emozionale dei suoi Subsonica, che è un po’ come dire, “faccio televisione ma non ci credo per niente”. E fa bene a non crederci, Samuel, non è roba per lui. Perché stare davanti alla telecamera e dimostrare ogni volta che ti fa cagare starci non è bellissimo da vedere. Peccato, perché dice anche cose sensate, da musicista.

Giordana 2
Sembra che Sia abbia querelato X Factor per tutto questo. Noi ci siamo costituiti parte civile. Lei ha querelato il costumista, ma credo che in questi casi il delitto passionale sia ancora consentito. Pagherete tutto, pagherete caro. Stasera prende lo scatolone con le sue cose e torna a casa. Il mondo non è poi questo posto orribile che vogliono farci credere.

Sierra 2
Cattelan li presenta come La Sierra, mentre noi li avevamo pensati, poco, come I Sierra. A parte questo Sierra non hanno nulla di interessante, che siano al maschile plurale o al femminile singolare fanno sempre cagare. Per tutto il tempo in cui hanno devastato Morricone mi sono augurato di vedere il novantenne maestro delle colonne sonore irrompere sul palco e farsi saltare in aria indossando sacche come quelle delle flebo piene di merda. Purtroppo non è accaduto. Sarà per la prossima volta.

Nicola Cavallaro 3
La Storia ci ha dato ragione, avere la canzone di Walker non lo ha salvato dal fatto di non avere una grande personalità. O forse di averla ma di non essere stato capace di tirarla fuori. La versione di Sound of silence è una roba da andare lì a prenderlo a schiaffi. Ma forti. La speranza, per lui più che per noi, è che lontano da XF ritrovi se stesso. E che noi lo perdiamo. Così sembra quello che non viene mai bene nelle foto di gruppo. Impallando tutti gli altri.

Sofia/Kimono 7.5
Che Sofia o Kimono funzionasse, Dio che brutta parola “funzionare”, lo sapevamo già. Adesso ne abbiamo le prove. Anche se le prove ci dicono che ai fatti Sofia funziona meglio in televisione che sullo streaming, sempre che lo streaming valga qualcosa. Prova ne è quando canta con l’orchestra, convincendo in pieno. Ci piacerebbe capire come si muove una ragazzina come lei fuori dalla sua comfort zone, e soprattutto quante canzoni ha già in repertorio, visto che quella che propone come singolo è, ce lo hanno ripetuto allo sfinimento, di due anni fa. Per ora ci accontentiamo di guardarla lì, isola di eleganza in un mare di plastica.

Davide Rossi 4
Utile come un bidet se siete di quelli che si fanno tre docce al giorno. Addio.

X Factor 13

Booda 7,5
L’esperimento con Ci son due coccodrilli ha dimostrato che possono cantare anche in italiano, ma che forse è meglio si rivolgano a un parolieri bravo. Il loro punto di forza resta il sound, tutto appoggiato sulla sezione ritmica e sulla voce di Miss Buda. Prova ne è stata la canzone di Beyncé, completamente fuori dal loro mondo ma portata a casa con grande eleganza e precisione. Ci sono, e sanno cosa fanno. Se vi sembra poco.

Eugenio Campagna/Comete 2
Nessun indie è stato maltrattato per questa pagella. Perché Eugenio non è indie, ma uno che vuole passare per indie. Che poi è come dire che è uno che vuole passare per pop e che nel passare per pop ci infligge un po’ di sciatteria spacciandola per stile. Una sorta di pennette alla vodka musicale, quando pensavamo di essercele tolte dalle palle arriva qualche nostalgico degli anni ottanta a riproporcele. Spero che Calcutta gli faccia un cazzo con una chiodo sulla fiancata della macchina. Sulla fiancata del guidatore. Sull’altra gliel’ho fatto io, perché ha preso più stecche che note.

Dardust 8
Lo vedi lì, che suona le macchine, il piano, le percussioni, che dirige l’orchestra di quaranta elementi, orchestra che suona i suoi arrangiamenti, e di colpo ti chiedi come abbia fatto a scrivere così tante hit discutibili e aver prodotto artisti che, in un mondo giusto, starebbero coperti di pece e piume in pubblica piazza, sottoposti al ludibrio del popolo. Ti chiedi anche perché non sia affidata a lui la direzione artistica di una casa discografica (e anche di X Factor, non me ne voglia Ferraguzzo), ma questi sono discorsi da fare altrove. Molto bravo, peccato solo che è ascolano.

Francesca Michielin 3
Partiamo da un dogma: ogni volta che qualcuno chiama “polistrumentista” Francesca Michielin Prince fa sette giri nella tomba. Ma a parte questa incrollabile certezza, resta invece vivido il mistero di una cantante che a ogni uscita discografica cambia strada, perdendo quel briciolo di identità che in qualche modo si era conquistata col brano precedente. Peggio di lei giusto la Galiazzo, ma stiamo parlando di sfumature impercettibili a occhio nudo. Quante volte uno può sbagliare singolo prima che gli si chieda il conto?

Anastasio 4
Facciamo il punto della situazione. Nella scorsa edizione di XF Anastasio ha cominciato questa aberrante faccenda del modificare le canzoni senza chiedere il permesso agli autori, fatto che sostanzialmente prende il diritto d’autore e ci si pulisce il culo, alla faccia della SIAE. Ogni sera una cover che in realtà era un ritornello famoso e il suo solito modo di rappare esasperato, eccessivo, melodrammatico. Oggi arriva e fa esattamente la stessa cosa, ispirandosi a un monologo del 1911 del poeta Amerigo Giuliani. Un monologo del 1911 che sembra Generale di De Gregori, Another Brick in the Wall dei Pink Floyd o la canzone della Cappella Sistina. Come me che a undici anni avevo imparato a fare alla perfezione l’intro di Stairway to Heaven e facevo sempre e solo quella. Con un’aggravante. Dopo trenta secondi anche Buddha verrebbe colto dall’ansia. Io che non sono Buddha ma che non so cosa sia l’ansia mi limito a rompermi i coglioni, parecchio.

X Factor 13

X Factor 13: pagelle della figlia

Alessandro Cattelan 4
Noiosissimo, il suo repertorio ormai è sempre uguale. Come un disco rotto. Si vede che non sa più cosa dire, Mara gli sta rubando il posto come presentatrice, glielo vogliamo dire o no?

Mara Maionchi 8
Anche oggi lo spirito della festa, la serata la intrattiene lei. Nient’altro da aggiungere.

Sfera Ebbasta 5
Oggi non mi è piaciuto. Sono contraria a parecchie sue critiche e giudizi. Mi ha un po’ annoiato e mi è anche sembrato parecchio arrogante anche lui in certi punti.

Malika Ayane 2
Antipatica, falsa, saccente, arrogante, spocchiosa. Perché? Si ricorda che è una cantante che è andata a fare XFactor, tutta questa spocchia dovrebbe sparire.

Samuel 3
Insopportabile, è partito da una timidezza assoluta in cui non diceva un parere che uno. Ora ha ribaltato la frittata, non fa altro che parlare e criticare tutto e tutti. Quando vorrei ricordare che punta sui Sierra e questo la dice lunga sulla sua competenza. Predica bene ma razzola malissimo.

Giordana 2
Il voto è per il suo percorso generico di X Factor che finalmente ha compiuto il suo ciclo ed è giunto a termine. Il fatto che abbia ringraziato gli stilisti mi fa pensare che le manchino parecchie diottrie. Spero che uscita da lì possa posare la sua arpa e intraprendere un percorso diverso, cantare penso sia adatto per lei, ma solo sotto la doccia.

Sierra 2
Ora che Giordana è stata (finalmente) eliminata rimangono solo loro da buttar fuori. Ma a quanto pare il pubblico da casa la pensa diversamente da me, visto che si sono piazzati primi come ascolti su Spotify per il loro inedito. Dopo aver sentito questa notizia a inizio puntata ero molto tentata di spegnere la tv. Se vincono loro X Factor è la morte della musica italiana. Un altro dubbio colossale che mi sorge è il perché adesso li chiamino “La sierra”, se prima erano “I sierra”. In ogni caso pessima performance anche oggi, ma non mi sorprende.

Nicola Cavallaro 6
Nicola ha una voce che apprezzo molto, con un timbro molto particolare e nuovo. Mara per lui sceglie sempre ottime canzoni. Lui penso funzioni molto in inglese, molto più che in italiano. Come personaggio mi piace, ovviamente ancora di lavoro da fare ce n’è, però, a me non dispiace.

X Factor 13

Sofia/Kimono 7
Bellissima voce ma non è bastato per vincere su Spotify. Vorrei poter sentire altro di suo, qualcosa di nuovo, le canzoni proposti sono solo tutte molto simili tra loro e quella scritta da lei a 14 anni l’avremo sentita almeno 3 volte, però si può dire che funziona, e talento sicuramente ce l’ha e c’è lo ha dimostrato, ma fuori da qui può funzionare?

Davide Rossi 6
Finalmente in piedi! E non sempre seduto al piano. Lui è bravo, sa anche suonare bene, la voce di lui mi piace parecchio. Ha sempre fatto solo canzoni vecchie, con tonalità anche all’antica. Oggi ha esordito con una hit, l’ho sentita meno sua, non era del suo genere, però mi è piaciuto vederlo variare e vedere che in ogni caso la bravura non cambia. La scelta del brano la giudico e la approvo allo stesso tempo, per una volta si è mostrato 21enne com’è, ma totalmente fuori strada dal suo percorso. Deve trovare ancora il sentiero.

Booda 7,5
Loro mi piacciono molto, sono una band degna di essere chiamata band. Confermo quanto detto da Sfera, li ho sentiti anche io meno BOODA con questa canzone scelta, però molto bravi lo stesso. Bello il look e questo cambiamento mi ha parecchio spiazzata. Ma ogni tanto cambiare è giusto, anche per farsi conoscere meglio come cantati, molto raffinati. Però, ripeto, nonostante ciò non devono perdere la loro corrente musicale che è il loro punto di forza la loro energia.

X Factor 13

Eugenio Campagna/ Comete 2
Toccarmi Calcutta, se non sai fare indie, NO. Come ho già detto altre volte Eugenio vuole imitare gli indie ma indie non è. Samuel, sicuro che lui sia destinato alla vittoria? Per me è destinato ad andare a casa. Sfera, sicuro lui sia un leader nato? Perché, ripeto, lui fa solo venire il latte alle ginocchia. Bocciatissimo. Calcutta l’ha cantato non male, di più. Stonato in più di un punto e la giustificazione della stanchezza mi ha davvero divertita, brava Mara che ha saputo rispondere a dovere!

Francesca Michielin 5.5
Non mi ha convinto, canzone banale e superficiale. Lei non mi è mai piaciuta, non mi trasmette emozioni, troppo statica per i miei gusti.

Anastasio 2
Avete mai sentito Ulisse di Low Low? Non voglio aggiungere altro per descrivere la canzone di oggi. Identica.