X Factor 2021, protesta Emma e Mika a favore Ddl Zan: "Brutta pagina di storia"

·1 minuto per la lettura

Emma e Mika a sostegno del ddl Zan in apertura del primo Live di X Factor 2021, lo show di Sky prodotto da Fremantle, in diretta dal palco del Teatro Repower. In apertura i due giudici hanno voluto dedicare un loro pensiero a sostegno del ddl Zan, bloccato in Senato in questi giorni, proprio mentre a Roma e Milano sono scesi in piazza migliaia di manifestanti a favore del disegno di legge. 

GUARDA ANCHE - Chi è Mika

Subito dopo lo spettacolare opening che ha visto i 4 giudici entrare in scena sulle note di alcuni dei brani più famosi della storia della musica, Emma ha preso la parola: "Mi dispiace di non poter festeggiare questa sera un passo avanti che aspettavamo e che riguarda tutti noi perché riguarda i diritti di tante persone. Le immagini che abbiamo visto ieri in Senato, quando è stato definitivamente bloccato il percorso del DDL Zan, sono state imbarazzanti e rimarrà una brutta pagina della nostra storia”. Riferendosi alle urla e all’esultanza da stadio che si è levata dai banchi del centro destra ha poi aggiunto: "Dicendo questo credo di poter parlare anche a nome dei miei colleghi al tavolo, in un programma che si è sempre impegnato e battuto contro ogni forma di discriminazione". 

"Quello che abbiamo visto ieri non è l'Italia che io amo - ha aggiunto Mika - e soprattutto non è l’Italia che mi ha accolto e difeso in questi anni. Ma penso che la fuori c’è l’Italia che è capace di amare ed accogliere. Ed è quell’Italia che io scelgo e voglio continuare a credere”. 

GUARDA ANCHE - Chi è Emma Marrone

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli