X Factor 2022, due eliminati per Fedez e Dargen D'Amico: scintille tra i giudici

(Adnkronos) - La puntata di ieri sera è stata un punto di svolta per X Factor 2022: al tavolo tensione palpabile e ancora bisticci tra i giudici Fedez, Ambra Angiolini, Dargen D’Amico e Rkomi, che non si son fatti scivolare nulla, doppia clamorosa eliminazione (hanno lasciato il palco Dadà e Matteo Orsi, rispettivamente delle squadre di Fedez e Dargen) ma soprattutto per tutti quelli rimasti in gara la possibilità tanto agognata di presentare nel prossimo Live Show il proprio inedito. Ad alleggerire il clima teso, due ospiti: Sangiovanni, protagonista dell’inizio dello show col suo nuovo singolo “Fluo”, e Yungblud, che ha proposto un mash-up tra “God Only Knows” dei Beach Boys e il suo ultimo singolo “Tissues”.

Il terzo Live dello show Sky Original prodotto da Fremantle di ieri, su Sky Uno/+1, ha registrato 644mila spettatori medi con una share del 3,2%, in leggera crescita rispetto alla settimana scorsa e +24% rispetto all’omologo episodio dello scorso anno.

Ieri sui social, grazie alle oltre 208mila interazioni social nella giornata di ieri (+5% rispetto alla scorsa edizione e +15% rispetto alla scorsa settimana) e 239mila interazioni totali (rispettivamente +14% e +26%), l’hashtag ufficiale #XF2022 è entrato ancora una volta direttamente al primo posto dei Trending Topic di Twitter durante la messa in onda come argomento più discusso della serata, stazionando poi in classifica, sempre sul podio, fino alla mattina di oggi. In tendenza sono saliti, durante la serata, anche i nomi dei quattro giudici, e alcuni concorrenti tra cui Dadà e Tropea (fonti: Talkwalker, Trends24.in). Il secondo appuntamento dei Live Show, nei 7 giorni, ha totalizzato – tra pay e free – 1.413.000 spettatori medi.

Meccanismo spietato per la puntata, non a caso ribattezzata dalla conduttrice Francesca Michielin “Hell Factor”: gli artisti in gara sono stati divisi in due manche, al ballottaggio dello scontro finale accedevano in 4 (i due meno votati di ciascuna manche), dopodiché un nuovo televoto tra loro poteva salvare direttamente il più votato e condannare all’eliminazione il meno votato; per il secondo e il terzo, invece, parola ai giudici al tavolo, con un voto già per l’eliminazione per terzo al ballottaggio, quindi quello tra i due meno votato dal pubblico.

E così nella prima manche si sono esibiti i Disco Club Paradiso con “Laura non c’è” di Nek, Joėlle con “Summertime Sadness” di Lana Del Rey, gli Omini con “Brainstorm” degli Arctic Monkeys, Lucrezia con “Insieme a te non ci sto più” di Caterina Caselli e Dadà di “I’ Te Vurria Vasà”; i due meno votati sono stati Joėlle e Dadà.

A seguire, nella seconda manche, è stato il turno di Linda con “Still Don’t Know My Name” di Labrinth, Beatrice Quinta con “Fiori rosa, fiori di pesco” di Lucio Battisti, i Tropea con “Luna” dei Verdena, i Santi Francesi con “Ti voglio” di Ornella Vanoni e Matteo Orsi con “Mi sono innamorato di te” di Luigi Tenco; chiudevano questa classifica Tropea e Matteo.

Nello scontro finale, cavallo di battaglia per tutti: Joėlle è stata la più votata, Dadà invece ha dovuto lasciare subito il palco. Tra Tropea e Matteo Orsi doveva decidere il tavolo, con un malus di un voto per quest’ultimo in quanto meno votato tra i due: tutti tranne il proprio giudice hanno scelto di eliminare il 25enne cantautore romano. Tutti gli altri, ancora in gara, torneranno tra una settimana, per il primo, fondamentale, traguardo di stagione: la presentazione del proprio inedito.