Xi Jinping corteggiato da tutta Europa. L'Italia si muove d'anticipo, Mattarella garante dello spirito comunitario

Angela Mauro

Pure gli olandesi si stanno muovendo per evitare che l'aeroporto di Schiphol ad Amsterdam resti tagliato fuori dalla cosiddetta 'via della Seta'. Dalla 'Belt and road iniziative', che domani Xi Jinping farà arrivare ufficialmente anche in Italia. Il Governo dell'Aja è persino entrato in attrito con la Francia, quando ha deciso di scalare fino al 14 per cento Air France-Klm per difendere la sua compagnia aerea nazionale, dopo che nella società sono entrati già i cinesi di China Eastern, oltre agli americani di Delta.

Basti questo per capire quanto il Consiglio europeo terminato oggi a Bruxelles sia partito con le mani legate verso l'Italia sulla Cina, nuovo casus belli per la scelta del Governo Conte di firmare il Memorandum of Understanding, tanto criticato dagli Usa di Donald Trump. La via cinese è già in Europa da tempo. E mentre i 28 leader ne discutono, mentre il caso olandese affiora nei capannelli tra i giornalisti e le fonti europee insieme ad altri esempi della presenza del Dragone in Europa, Xi Jinping se la gode. È l'uomo più conteso e corteggiato in una Unione di Stati alle prese con la crisi economica: chi più, chi meno, bisognosi di capitali, anche se cinesi, e con condizioni finora non sono state accuratamente trattate a tutela di tutta l'Ue.

A fine vertice, lo dice chiaramente Angela Merkel: "Sulla base delle informazioni che ho, non ho critiche da fare a Conte". Ne hanno parlato, eccome. Già ieri sera, il presidente del Consiglio italiano ha avuto un breve scambio con la cancelliera sull'affare cinese, scambio cui si è aggiunto Emmanuel Macron. "Non che mi siano state chieste chissà quali spiegazioni", dice Conte in un breve punto stampa prima di volare a Roma per la cena con Xi Jinping e quasi 200 invitati al Quirinale. "Siamo in una comune casa europea, facciamo le cose in modo trasparente e quindi ne ho parlato con Merkel e poi anche con Macron. Siamo rimasti che ci aggiorneremo". Se ne riparla dopo l'incontro di martedì...

Continua a leggere su HuffPost