Xiaomi investirà $10 mld nei prossimi 10 anni per realizzare auto elettriche

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Xiaomi batte Apple e diventa la prima società tecnologica ad entrare ufficialmente nel settore delle auto (elettriche). Il colosso cinese, noto per gli smartphone al terzo posto per le vendite globali, già attivo nel settore della mobilità con l'offerta di monopattini elettrici ha ufficializzato l’intenzione di produrre auto a batteria (BEV) sviluppata e costruita insieme ad un partner cinese, che secondo le indiscrezioni dovrebbe essere Great Wall. L'azienda investirà nel progetto 10 miliardi di dollari nei prossimi dieci anni creando una divisione aziendale interna dedicata alle auto.

L'annuncio è stato dato dalll'amministratore delegato Lei Jun nel corso del keynote di ieri di oltre due ore per il lancio di una serie di nuovi prodotti tecnologici - dagli smartphone ad una gamma completa di elettrodomestici e articoli per la domotica - e ribadito da un breve comunicato: «Il Consiglio di Amministrazione ha deciso di avviare il business dei veicoli elettrici intelligenti; per la cui gestione verrà creerà una consociata interamente controllata. La fase iniziale dell'investimento sarà di 10 miliardi di RMB, l'importo totale degli investimenti nel corso dei prossimi 10 anni è stimato in 10 miliardi di dollari. Lei Jun, AD del Gruppo, fungerà contemporaneamente da amministratore delegato del business dei BEV intelligenti di qualità che Xiaomi spera di offrire per consentire a tutti nel mondo di godersi una vita milgiore, sempre ed ovunque»