Xylella, Confagri: Stato-Regione dia ok a piano rigenerazione

Apa

Roma, 14 gen. (askanews) - "Ci attendiamo che nella Conferenza Stato - Regioni convocata per domani si dia il via libera al decreto attuativo del Piano di rigenerazione dell'olivicoltura pugliese devastata dalla Xylella". Lo dichiara il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti auspicando che l'incontro possa essere determinante nell'affrontare il problema della fitopatia che ha colpito oltre 6,5 milioni di olivi.

Confagricoltura esprime apprezzamento per il lavoro svolto dal ministro Bellanova che ha consentito di definire un provvedimento necessario a far ripartire il comparto dopo l'emergenza che ha compromesso in maniera determinante il potenziale produttivo.

La bozza di decreto prevede una spesa complessiva di 300 milioni in due anni (2020 e 2021) suddivisa in indennizzi per olivicoltori e frantoi, incentivi per i reimpianti e la riconversione produttiva, la ricerca e tutte le attività utili al monitoraggio e al contenimento del patogeno.

"Gli agricoltori pugliesi attendono con urgenza lo sblocco del decreto - aggiunge Giansanti - Nei diversi incontri, l'ultimo la scorsa settimana, abbiamo fornito le nostre indicazioni per l'ottimale allocazione delle risorse. Ora ci attendiamo che le istituzioni facciano la loro parte varando l'atteso provvedimento".

Confagricoltura ricorda che la Xylella ha colpito 650 km quadrati nel Salento, un patrimonio enorme che si dovrebbe quanto prima 'rigenerare' con misure e risorse adeguate, nonché procedure semplificate e tempestive.