Xylella, Confagricoltura: subito Piano rigenerazione olivicola Puglia

Red/Cro/Mpd

Roma, 9 gen. (askanews) - "Se vogliamo cogliere l'opportunità di risanare e rilanciare l'economia pugliese legata alla coltura dell'olivo, le risorse dovrebbero essere assegnate in via esclusiva alle imprese agricole". E' questo l'auspicio di Confagricoltura alla luce della presentazione della bozza di decreto riguardante il Piano straordinario per la rigenerazione olivicola della Puglia, che contiene le indicazioni relative alla ripartizione 2020-2021 delle risorse stanziate per far fronte all'emergenza Xylella in Salento.

Le misure del Mipaaf, in accordo con il ministero per lo Sviluppo economico e il ministero per il Sud, prevedono 210 milioni di euro, su 300 milioni, per il ripristino della potenzialità produttiva, di cui 115 per interventi compensativi per aziende agricole e frantoi e 40 milioni per reimpianti e riconversioni con varietà di olivo resistenti. Oltre a 20 milioni di euro per la ricerca.

"Condividiamo l'approccio del ministro Bellanova - sottolinea il presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti - che ha deciso di orientare la sua proposta su indennizzi, investimenti e ricerca, fondamentale nel processo di innovazione delle imprese agricole che vogliono competere sui mercati internazionali".

(Segue)