Yellen si dice pronta a lanciare misure di emergenza su limiti debito

·2 minuto per la lettura
Il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen

BRUXELLES (Reuters) - Il segretario del Tesoro statunitense Janet Yellen ha detto oggi che notificherebbe al Congresso il lancio immediato di misure straordinarie di cash management del Tesoro, nel caso in cui il Congresso non riuscisse a sospendere o ad aumentare il limite del debito entro la fine di luglio.

In un'intervista con Reuters, Yellen ha detto che il Tesoro è ancora in grado di chiudere luglio con un saldo di cassa precedentemente stimato in 450 miliardi di dollari, ben al di sotto del livello di venerdì scorso di 718 miliardi.

"È il livello che ci aspettiamo per il 31 luglio" ha detto Yellen della soglia di 450 miliardi. "È in linea con le somme che tratterremo sulla base delle nostre spese".

"Se il Congresso non agirà, invierò una lettera indicando la mia intenzione di invocare [le misure straordinarie].

"Fornirò maggiori dettagli sulla mia opinione circa la durata dei poteri straordinari. C'è molta incertezza al riguardo, e credo che si debba essere prudenti", ha detto Yellen.

Il segretario ha anche aggiunto di volere per prima cosa informare il Congresso di queste stime.

Venerdì 9 luglio, il Tesoro vantava un saldo di cassa di 718,1 miliardi di dollari.

Durante l'ultimo rimborso trimestrale stimava di finire luglio con un saldo di cassa di 450 miliardi, in calo rispetto ai 1.122 miliardi di fine marzo, quando l'amministrazione stava ancora trasferendo centinaia di miliardi di dollari in pagamenti diretti ai cittadini statunitensi.

L'ultima lotta sul limite del debito ha avuto inizio quando il congresso ha lasciato scadere una sospensione il primo marzo del 2019, quando il Tesoro aveva un saldo di cassa di 201,5 miliardi.

Il Tesoro continuò a prendere denaro in prestito per sei mesi, impiegando le misure straordinarie di cash management, fino all'approvazione da parte del Congresso dell'attuale sospensione di due anni, iniziata il 2 agosto 2019.

Le misure straordinarie consentiranno al Tesoro di avere un certo margine di manovra rispetto al limite del debito per continuare prendere denaro in prestito. Tali misure vanno dallo stop all'emissione di titoli a governi statali o locali, alla sospensione del reinvestimento dei titoli del Tesoro detenuti dai fondi pensionistici degli impiegati pubblici e dall'Exchange stabilization fund del Tesoro.

Ma, malgrado il saldo di cassa attuale del tesoro sia oltre tre volte il livello di inizio agosto 2019, i bisogni di spesa rimangono poco chiari, a causa delle grandi uscite dovute all'emergenza generata dal coronavirus.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Roma Stefano Bernabei, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli