Yemen, kamikaze a Jaar: 30 morti, ferito capo di forze anti al-Qaeda

Teheran (Iran), 5 ago. (LaPresse) - Almeno 30 persone sono morte e decine sono rimaste ferite a causa di un attacco a Jaar, in Yemen, durante una cerimonia funebre per un parente di un comandante di forze locali impegnate nella lotta ad al-Qaeda. Tra i feriti nell'attacco, avvenuto ieri sera tardi, ci sarebbe anche il comandante delle truppe Abdul Latif. Lo riporta l'agenzia di stampa yemenita Mareb press. Secondo fonti locali un militante di al-Qaeda con indosso un giubbotto esplosivo è entrato e si è fatto esplodere nel luogo della cerimonia, dove si trovavano decine di persone. L'attentato sarebbe una vendetta dei militanti del gruppo Ansar al-Sharia, affiliato ad al-Qaeda, per le le operazioni condotte nella provincia contro i terroristi.

"Condanniamo fermamente un atto di violenza che suscita sdegno, orrore e sentimenti di profondo cordoglio per le vittime", ha commentato il ministro degli Esteri, Giulio Terzi. "L' Italia - prosegue Terzi - sostiene con forte determinazione la transizione politica e istituzionale nel quadro del dialogo nazionale in Yemen, e non farà mancare il suo sostegno al governo yemenita nell'azione di contrasto alle forze estremiste". "Continueremo a fare la nostra parte - conclude Terzi - anche contribuendo attivamente al Gruppo Amici dello Yemen, che si riunirà a inizio settembre a Riad, e rafforzando i programmi di assistenza, avviati da tempo, nella sicurezza, nel controllo delle coste e nella cooperazione giudiziaria".

Ricerca

Le notizie del giorno